Consegnato a Gaetano B. il prestigioso primo premio di “Spoleto Arte”

In occasione della mostra internazionale d’arte contemporanea “Spoleto Arte”, a cura di Vittorio Sgarbi, è stato consegnato il primo premio a Gaetano B., artista dalla particolare emotività artistica e creatore di sculture in legno originali e singolari.
“Spoleto Arte”, un contenitore di cultura e arte in cui quest’anno si sono visti numerose personalità di spicco: da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, dall’ex ministra Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria presso la Fondazione di Casa Buonarroti Veronica Ferretti e il funzionario del Museo Modigliani Alberto d’Atanasio. Alle conferenze hanno partecipato inoltre: Giorgia Meloni, la giornalista Maria Pia Ammirati, Filomena Greco, Camilla Laureti, Clelia Piperno, Susanna Camusso, Isabella Giannini, la musicista Dorina Frati, l’attrice Ambra Angiolini, l’attuale ministro dell’istruzione Valeria Fedeli, Emma Bonino e Hevi Dilara.
Gaetano B. ha partecipato alla Pro Biennale a Venezia e attualmente le sue opere sono esposte fino al 29 luglio nella mostra personale ≪Legno e luce – L’emozionante fascino della corruzione≫ alla MAG – Milano Art Gallery, galleria nel cuore del capoluogo lombardo, conosciuta come luogo di riferimento del Maurizio Costanzo Show nei primi anni della messa in onda della popolare trasmissione, dove un giovane Vittorio Sgarbi, agli inizi della carriera, intratteneva con i suoi discorsi sull’arte.
Nelle sue composizioni i pensieri e le sensazioni di Gaetano B. si concretizzano nel materiale legnoso ricco di passato e di mistero, facendo in modo che l’artista sperimenti un design molto prezioso e originale caratterizzato da una forte predilezione per la natura e il suo significato estrinseco. Sceglie dei pezzi ben precisi per raffigurare le sue emozioni, supportati da luci poste con l’obiettivo di accentuare il loro significato profondo.
La giornata delle premiazioni è avvenuta venerdì 7 luglio a Palazzo Leti Sansi, alla presenza del presidente e organizzatore Salvo Nugnes, del presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, del noto conduttore televisivo Pippo Franco, la funzionaria presso la Fondazione di Casa Buonarroti a Firenze Veronica Ferretti e il funzionario del Museo Modigliani Alberto d’Atanasio, oltre a numerosi giornalisti e a un folto pubblico. Sono stati inoltre rivelati i nomi degli altri artisti premiati: a ritirare il primo premio è stato Antonio Menegon, assistente e amico di Gaetano B.; la seconda classificata è stata Damisela Pastors Lugo e il terzo classificato Massimo Mariano.
“Spoleto Arte” rimarrà aperta fino al 27 luglio, per poi essere rinnovata dal 30 luglio al 23 agosto, dando la possibilità ad altri artisti di partecipare con le loro opere.

Per info: 0424 525190, info@spoletoarte.it

Pubblicato in Eventi Culturali, Mostra, Umbria | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Consegnato a Gaetano B. il prestigioso primo premio di “Spoleto Arte”

DRAWING EGNAZIA Lo spettacolo dell’Archeologia

Drawing Egnazia

Visioni notturne in 3D, attività esperienziali, colori e potenza delle immagini. Per cinque fine settimana, dal tramonto alle ore 23, sarà possibile immergersi nel parco archeologico di Egnazia emozionandosi con le ricostruzioni di ambienti del passato. Dibattiti culturali, concerti live, laboratori esperienziali e rievocazioni storiche faranno da cornice a questo grande avvenimento archeologico.

Un’esperienza di grande partecipazione emotiva arriva al Parco archeologico di Egnazia, per vivere gli ambienti del passato in modo innovativo. Dal 7 luglio al 6 agosto 2017 l’area archeologica nei pressi di Fasano sarà teatro dell’evento Drawing Egnazia “Lo spettacolo dell’Archeologia”. Attività esperienziali, eventi e un percorso tecnologico e interattivo, legati alla storia del luogo, creeranno un suggestivo mix di sensazioni e conoscenze. Drawing Egnazia ha l’obiettivo di sperimentare un nuovo modello di fruizione integrata e di diffondere moderni strumenti di comunicazione e divulgazione del bene archeologico-monumentale.

Il progetto, ideato dal “S.A.C. – La Via Traiana” e finanziato dalla Regione Puglia, è stato realizzato dal CETMA (Centro di Ricerche Europeo di Tecnologie, Design e Materiali) in collaborazione con il MiBACT – Polo Museale della Puglia e Museo Nazionale e Parco Archeologico di Egnazia “Giuseppe Andreassi” -, con TIME ZONES, con il supporto promozionale di Sistema Museo e l’assistenza tecnica della Profin Service.

Per cinque fine settimana, dal venerdì alla domenica, dal tramonto alle ore 23, sarà possibile immergersi in ricostruzioni di ambienti del passato di uno dei più interessanti parchi archeologici della Puglia, situato a pochi chilometri dal mare, in corrispondenza dell’antico asse di collegamento tra Bari e Brindisi. Nelle calde sere d’estate, il parco si trasformerà, inoltre, in un contenitore per attività parallele: dibattiti culturali, concerti live, laboratori esperienziali e rievocazioni storiche faranno da cornice a questo grande avvenimento.

LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO > www.laviatraiana.it

 

 

Pubblicato in Concerto, Eventi Culturali, Festival | Contrassegnato , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su DRAWING EGNAZIA Lo spettacolo dell’Archeologia

Ascesa di Damisela Pastors, seconda classificata di “Spoleto Arte”, a cura di Vittorio Sgarbi

In occasione della mostra internazionale di “Spoleto Arte”, ideata dal manager della cultura Salvo Nugnes e curata dal noto critico Vittorio Sgarbi, è stato consegnato il secondo premio all’originale pittrice cubana Damisela Pastors, un’artista di spiccata personalità nell’ambito delle arti figurative contemporanee.
“Spoleto Arte”, un contenitore di cultura e arte in cui quest’anno si sono visti numerose personalità di spicco: da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, dall’ex ministra Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria presso la Fondazione di Casa Buonarroti Veronica Ferretti e il funzionario del Museo Modigliani Alberto d’Atanasio. Alle conferenze hanno partecipato inoltre: Giorgia Meloni, la giornalista Maria Pia Ammirati, Filomena Greco, Camilla Laureti, Clelia Piperno, Susanna Camusso, Isabella Giannini, la musicista Dorina Frati, l’attrice Ambra Angiolini, l’attuale ministro dell’istruzione Valeria Fedeli, Emma Bonino e Hevi Dilara.
Damisela Pastors è originaria di Cuba e attualmente abita a Cassola, in provincia di Vicenza. Ha iniziato a dipingere fin dalla più tenera età manifestando sin da subito una vena versatile che la porta ad esprimersi nelle più svariate tecniche pittoriche, tra cui il disegno, acquerello, l’olio e l’acrilico.
Le caratteristiche principali della sua pittura sono sicuramente l’eclettismo e la poliedricità. Tra le sue produzioni si possono annoverare numerosi dipinti che raffigurano le mucche, verso cui la pittrice afferma di provare un grande affetto, tanto da definirsi: ≪innamorata≫. Quest’amore l’ha condotta a realizzare varie opere che rappresentano questi animali nelle loro diverse sfaccettature, utilizzando differenti modalità stilistiche, grazie alle quali la sua arte può essere sicuramente definita sui generis, come è stato anche affermato dallo stesso Sgarbi.
Nel 2017 ha presentato le sue opere in occasione di molte esposizioni, tra cui “Il Festival dell’Arte” avvenuto in febbraio a Sanremo, la Pro Biennale di Venezia a maggio in contemporanea con la “Biennale d’arte” e, nello stesso mese, la “London Calling” presso The Crypt Gallery a Londra. Ha poi inaugurato la sua mostra personale “Art is life” presso la MAG – Milano Art Gallery, prestigiosa galleria di riferimento del Maurizio Costanzo Show, nel cuore del capoluogo lombardo, dove un giovane Vittorio Sgarbi, agli inizi della carriera, intratteneva con i suoi discorsi sull’arte.
Di recente è stata proclamata vincitrice del secondo premio della mostra internazionale di “Spoleto Arte 2017”, attualmente presente presso Palazzo Leti Sansi, rinnovata dal 30 luglio fino al 23 agosto.
Artista originale e autentica, Damisela Pastors sarà sicuramente protagonista e vincitrice di molte altre rassegne artistiche, ottenendo indubbiamente lusinghieri riconoscimenti da parte della critica e del pubblico per il suo estro sorprendente e irriverente.

Per info: 0424 525190, info@spoletoarte.it

Pubblicato in Eventi Culturali, Mostra, Umbria | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Ascesa di Damisela Pastors, seconda classificata di “Spoleto Arte”, a cura di Vittorio Sgarbi

Zenzero: benefici in cucina e non solo!

Lo zenzero (Zingiber officinale), pianta che dalle origini asiatiche, è ormai da anni entrata nella nostra cucina, in virtù del suo piacevole sapore e della scoperta dell’efficacia dei suoi principi attivi, utilizzati oggi in moltissimi rimedi naturali. La parte utilizzata in tavola e ricca di sostanze benefiche è il rizoma, acquistabile fresco secco o in polvere (la vera e propria spezia).

BENEFICI IN CUCINA    

In cucina il rizoma della pianta di zenzero viene utilizzato grattugiato o in polvere, per arricchire i piatti grazie al suo sapore delizioso e leggermente piccante. Tra le ricette più famose a base di questo ingrediente vi sono le famose preparazioni natalizie create con il pan di zenzero (Gingerbread), a forma di omini natalizi o casette innevate. In tavola le proprietà di questa radice si possono sfruttare all’interno di decotti e centrifughe, che grazie ai principi attivi in essa contenuti, aiutano lo stomaco a rilassare i muscoli gastrointestinali e a prevenire i gonfiori e la formazione di gas, rendendo tali bevande degli efficienti digestivi.
Lo zenzero viene utilizzato anche come aromatizzante all’interno di liquori e bibite come nel caso del Ginger ale.
BENEFICI PER LA SALUTE

I benefici dello zenzero sulla salute possono essere sfruttati all’interno di integratori alimentari che contengono i suoi principi attivi, come ad esempio i gingeroli.

Il consumo di integratori è raccomandato, dal momento che al loro interno le sostanze benefiche risultano concentrate in quantità tali da agire efficacemente sull’organismo, sono più facilmente assimilabili nel corpo e non sono soggetti a degradazione dovuta alla cottura.

Proprietà accertate

Effetto sulla digestione: lo zenzero possiede l’incredibile capacità di agire sull’apparato digerente favorendo il processo digestivo. Questa radice non solo è in grado di favorire la motilità gastro-intestinale, stimolando le contrazioni muscolari dell’intestino, ma contrasta la formazione dei gas e ne aiuta l’eliminazione.
Nausea: per chi abitualmente soffre di nausea in caso di viaggi lunghi in nave, autobus, macchina o aereo, può aiutarsi, mangiando un pezzetto di zenzero o magari una caramella allo zenzero per aiutare ad alleviare la sensazione.

Dolori artritici: recenti studi svolti in Danimarca, hanno evidenziato la capacità dello zenzero di alleviare i dolori artritici.

Circolazione sanguigna e funzionalità dell’apparato cardiovascolare: lo zenzero apporta benefici al nostro cuore e alla nostra pressione sanguigna.

Dolori mestruali: le sue proprietà anti-infiammatorie lo rendono un antidolorifico naturale in grado di alleviare il dolore mestruale.         .
Rimedi tradizionali

Contro il raffreddore e il mal di gola: uno dei classici rimedi della nonna è quello di mangiare un pezzo di zenzero fresco per aiutare ad alleviare il dolore alla gola e il pizzicore al naso, essendo lo zenzero un antidolorifico naturale.

Pubblicato in Eventi generici | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Zenzero: benefici in cucina e non solo!

Carlo Malinconico: lo Studio Legale Malinconico trionfa al Premio Le Fonti 2017

Carlo Malinconico, giurista e funzionario pubblico, nel 2003 ha dato vita allo Studio Legale Malinconico, vincitore nel 2015 e nel 2017 del Premio internazionale Le Fonti

L'avvocato Carlo Malinconico

Carlo Malinconico: il Premio le Fonti per la seconda volta allo Studio Legale Malinconico

Fondato nel 2003 dall’avvocato Carlo Malinconico, lo Studio Legale Malinconico si è aggiudicato per la seconda volta il prestigioso Premio Le Fonti, riconoscimento internazionale attribuito ogni anno alle eccellenze del settore legale, industriale e finanziario. Eletto “Boutique d’eccellenza dell’anno in materia di diritto dei trasporti”, è la seconda volta che lo studio vince il premio (la prima nel 2015 come “Boutique d’eccellenza dell’anno nell’ambito del diritto amministrativo”) ottenendo una visibilità internazionale: il titolo rientra nel gruppo degli IAIR Awards® e incorona imprese e altre attività provenienti da oltre 50 Paesi nel mondo nel corso di eventi organizzati in importanti città come New York, Hong Kong, Dubai, Singapore e Londra. In Italia è Milano ad aver ospitato la cerimonia lo scorso 7 giugno: a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, è stato infatti consegnato il riconoscimento, vinto nel 2016 anche da Carlo Malinconico come Avvocato dell’anno nel settore del diritto amministrativo. Specializzato in diritto amministrativo, comunitario, penale amministrativo, civile dei contratti e dei danni, lo Studio Legale Malinconico fornisce assistenza legale a imprese pubbliche e private, enti amministrativi e persone fisiche: si occupa inoltre di norme ambientali, energia e servizi pubblici, telecomunicazioni, concessioni autostradali, antitrust e tutela del consumatore.

Avvocato Carlo Malinconico: competenze e profilo professionale

Nato nel 1950 a Roma, Carlo Malinconico si laurea in Giurisprudenza all’Università “Statale” di Milano nel 1972. Superato l’esame di abilitazione a procuratore legale, esercita inizialmente come Avvocato dello Stato dopo aver vinto i concorsi pubblici in magistratura e a Procuratore dello Stato, incarichi che lo portano a occuparsi anche di casi di rilievo internazionale. Nel 1985 supera un ulteriore concorso che gli permette di diventare Consigliere di Stato. Nel 2002 decide di dedicarsi alla docenza, insegnando prima alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Udine e poi a quella di Roma “Tor Vergata”. Nel 2003 fonda lo Studio Legale Malinconico. In ambito istituzionale il professionista ha collezionato una serie di esperienze importanti: Capo del Dipartimento degli affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri (1996 – 2001), Direttore generale dell’Autorità dell’energia elettrica e del gas (2002), Segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel Governo Prodi II (2006 – 2008). Nel Governo Monti Carlo Malinconico ha operato in qualità di Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega all’editoria, agli affari regionali e al coordinamento amministrativo. Dal 2008 al 2011 ha guidato la Federazione Italiana Editori Giornali nel ruolo di Presidente.

Pubblicato in Eventi Business | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Carlo Malinconico: lo Studio Legale Malinconico trionfa al Premio Le Fonti 2017