QWR 4.0: l’investimento da 190 milioni di euro realizzato da Gruppo Danieli e ABS

Gruppo Danieli, leader nel settore siderurgico, ha contribuito con un investimento di 190 milioni di euro alla realizzazione dell’impianto QWR 4.0 di ABS, divisione Steelmaking del Gruppo.

Gruppo Danieli

Gruppo Danieli: oltre 100 anni di esperienza nel settore siderurgico

Con filiali operative, officine e uffici di progettazione in Europa (Austria, Francia, Germania, Italia, Olanda, Regno Unito, Russia, Spagna, Svezia) e Asia (Cina, India, Tailandia, Vietnam, Turchia, Giappone), Gruppo Danieli conta oltre 25 divisioni e più di 10 mila addetti in tutto il mondo: il leader nel settore siderurgico – con sede principale a Buttrio (Udine) – opera globalmente occupandosi di design, produzione e installazione di impianti e macchine per la lavorazione dei metalli e dedicandosi all’intero processo di lavorazione di materiali ferrosi e non ferrosi. Negli ultimi otto anni gli investimenti di Gruppo Danieli in attività di ricerca e sviluppo hanno raggiunto un totale di 140 milioni di euro annui: soltanto nel 2020 il Gruppo ha fatturato 2,8 miliardi di euro, con un utile netto di oltre 62 milioni di euro. La multinazionale fornisce soluzioni per un’industria sostenibile e contribuisce per circa il 40% all’export annuo della provincia di Udine e per il 20% di quello del Friuli-Venezia Giulia.

ABS e Gruppo Danieli inaugurano il nuovo impianto QWR 4.0

Un investimento complessivo di 190 milioni di euro ha permesso ai team di Acciaierie Bertoli Safau e di Gruppo Danieli di realizzare il nuovo Quality Wire Rod 4.0: l’impianto di Cargnacco (Udine) produrrà a regime 500 mila tonnellate di vergella di acciai speciali destinati al settore dell’automotive e, secondo le stime, raggiungerà un fatturato annuo di 200 milioni di euro. QWR 4.0, che permetterà inoltre l’assunzione di 158 figure altamente specializzate, rappresenta l’impianto più evoluto nel settore siderurgico in termini di nuove tecnologie e industria 4.0. La nuova acciaieria sarà il simbolo di sostenibilità e innovazione: il forno di riscaldo brevettato da Gruppo Danieli permetterà alla divisione ABS di contribuire agli obiettivi di economia sostenibile riutilizzando il 50% dei materiali di scarto e riducendo i consumi del 20%; l’approccio “zero-man-on-the-floor” permetterà invece di controllare il processo da remoto grazie all’utilizzo di intelligenza artificiale e nuove tecnologie, evitando così di avere operatori sul campo e garantendo maggiore sicurezza sul posto di lavoro.

Leave a Comment