Regione Lombardia, ICS Maugeri S.p.A. di Pavia tra i nuovi presidi delle malattie rare

Insieme a ICS Maugeri S.p.A. di Pavia anche l’Humanitas San Pio X di Milano, il Centro Santa Maria Nascente Fondazione don Carlo Gnocchi di Milano e il Centro clinico NeMO di Brescia come nuovi presidi per le malattie rare individuati dalla Regione Lombardia.

ICS Maugeri S.p.A.

ICS Maugeri S.p.A.: centro di esperienza al servizio della rete lombarda

Dallo scorso 10 maggio, ICS Maugeri S.p.A. di Pavia è entrata a far parte della Rete per le malattie rare della Regione Lombardia. A stabilirlo una delibera approvata dalla Giunta Regionale su proposta della Vicepresidente e Assessore al Welfare Letizia Moratti. Istituita nel 2001, la Rete Regionale si occupa delle attività di coordinamento operativo e di condivisione delle strategie comuni in materia. È composta da diversi presidi sul territorio che fanno capo ad un Centro di Coordinamento, ruolo attualmente svolto dal Centro di ricerche cliniche Aldo e Cele Daccò dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri. Grazie alla delibera, è stato possibile aggiornare la rete e individuare 4 nuovi presidi in possesso di esperienza sia nelle attività diagnostiche che terapeutiche. Oltre alla struttura gestita da ICS Maugeri S.p.A., entrano anche l’Humanitas San Pio X di Milano, il Centro Santa Maria Nascente Fondazione don Carlo Gnocchi di Milano e il Centro clinico NeMO di Brescia.

ICS Maugeri S.p.A.: i dettagli della delibera

Ogni nuovo presidio della Rete si occuperà di seguire determinate patologie rare con l’obiettivo di fornire un supporto tempestivo a pazienti e familiari. All’ICS Maugeri S.p.A. di Pavia sono state ad esempio affidate patologie come la sindrome di Kallman e la malattia di Whipple. I nuovi presidi andranno a potenziare la copertura territoriale e a migliorare un coordinamento che ha già dato prova di efficienza. “L’aggiornamento della rete delle malattie rare – ha dichiarato Letizia Moratti – concretizza un passaggio fondamentale: la presa in carico dei pazienti da parte di strutture specializzate. Ma soprattutto, l’avvio delle cure di malattie delle quali si parla poco e che sono poco conosciute. Se non appunto dalle persone cui sono diagnosticate e dai loro familiari e da medici e specialisti delle strutture che se ne occupano. È un risultato per noi molto importante”. Oggi ICS Maugeri S.p.A., impegnata nel campo clinico-assistenziale dal 1965, è presente in tutta Italia grazie agli Istituti Scientifici, i Centri di Ricerca e Prevenzione e le Unità di Riabilitazione.

Leave a Comment