Indurre lo stato di chetosi per perdere peso

Essere in forma e al tempo stesso non avere problemi di salute è un obiettivo che accomuna tutti, sia uomini che donne. Perdere peso è possibile, ma richiede costanza e impegno. Tuttavia può accadere, soprattutto se si possiede un metabolismo lento, che la perdita di peso avvenga in maniera lenta. Questo fattore scoraggia molti, tanto da accantonare l’idea di dimagrire. È proprio in questa prospettiva, che l’uso di un prodotto naturale come Keto Actives può essere un valido aiuto per perdere peso rapidamente. Puoi scoprire tutti i benefici di questo prodotto sul sito ketoactives.info. Nei prossimi paragrafi individueremo alcune delle cause frequenti dell’aumento di peso e come dimagrire grazie alla dieta chetogenica. 

Come mai si ingrassa?

I fattori che possono causare un aumento di peso sono molteplici e variano da persona a persona. Ogni soggetto ha un metabolismo proprio che gli dà certe risposte, sia in base allo stile di vita che allo stato di salute. 
Prima di capire come perdere peso, è fondamentale accertarsi di avere un buon stato di salute; una volta escluse le cause fisiologiche, bisognerà porre la propria attenzione su altri fattori che possono aver scatenato l’aumento di peso. 

Bilancio energetico non equilibrato

Una delle cause più comuni dell’aumento di peso riguarda la differenza tra calorie ingerite e consumate. Il nostro metabolismo consuma anche a riposo, ossia anche quando non si compie attività fisica; ciononostante questo non è sufficiente per poter dimagrire. Inoltre è fondamentale sottolineare che non conta il numero di calorie bensì la loro qualità. Molte persone, durante il regime dietetico, tendono a segnarsi il numero di calorie ingerite a pasto; questo approccio non solo determina il fallimento della dieta stessa, ma può anche causare delle carenze nutrizionali. Quindi quando l’introito energetico non è bilanciato, l’organismo immagazzina i grassi in eccesso e li trasforma come riserva energetica. Questi grassi vanno a depositarsi nei vari tessuti del corpo (organi, muscoli, etc), interferendo sia nello stato di salute sia nella forma fisica.

Metabolismo lento

Il metabolismo lavora da individua a individuo in maniera diversa e questa diversità dipende da diversi fattori. Molte persone, infatti, accusano di avere un metabolismo ‘addormentato’. Quali fattori scatenano ciò? In primo luogo uno stile di vita sedentario e successivamente l’avanzare dell’età. Ciò significa che per dare una svegliata al proprio metabolismo occorre iniziare a praticare dell’attività fisica. 

Alimentazione sbilanciata

Molte persone sono convinte che saltare i pasti, oppure non introdurre nel proprio regime dietetico certi tipi di alimenti sia funzionale al dimagrimento. Purtroppo queste cattive convinzioni non solo alterano il metabolismo energetico -favorendo l’aumento di peso-, ma creano delle carenze nutrizionali, che alla lunga possono causare problemi di salute. In questa fase, dunque, è fondamentale scegliere un regime dietetico che sia in grado di bilanciare tutti i nutrienti necessari e al tempo stesso che sia coadiuvante nella perdita di peso.  

Come dimagrire grazie alla dieta chetogenica

Il regime chetogenico, o chetogenetico, è ottimo per chi vuole perdere peso e al tempo stesso non soffrire di carenze nutrizionali. Si tratta, infatti, di un tipo di alimentazione che prevede un basso introito di carboidrati, a favore di alimenti proteici e grassi ‘buoni’. Da ciò ne conseguirà la formazione di corpi chetonici e l’organismo si troverà costretto a utilizzare i grassi che ha accumulato come fonte energetica per il proprio sostentamento. 

Conclusione

Chiunque può dimagrire, è però fondamentale capire quali sono i fattori che ne hanno scatenato l’aumento per poi intervenire. Se seguita correttamente, la dieta chetogenica porta a risultati più che soddisfacenti. Inoltre accostando validi prodotti come Keto Actives, è possibile raggiungere più velocemente lo stato di chetosi e il proprio peso forma.

Leave a Comment