Diventare doppiatore

Diventare doppiatore, cosa c’è da sapere

Vi siete mai chiesti come fare per diventare doppiatore? Diventare doppiatore è il sogno di molte persone, soprattutto coloro che già bazzicano nel mondo della recitazione. Per iniziare questo percorso, è necessario imparare le tecniche e poi soprattutto, bisogna impegnarsi affinché vi sia un’adeguata formazione.

Uno dei presupposti per diventare doppiatore è quello di formarsi prima come attori attraverso un corso di recitazione e poi, insistere sulla fonetica. È necessario perciò frequentare una scuola di doppiaggio purché si cerchi qualcosa in grado di essere competitivo e di fornire le competenze necessarie a raggiungere tale obiettivo.

I primi passi per diventare doppiatore

Per diventare doppiatore bisogna iniziare essenzialmente da un corso di dizione. Di certo, il doppiatore, proprio come un attore deve avere delle caratteristiche innate, ma poi deve metterle in campo con pratica e studio. Innanzitutto, bisogna proseguire per steps. In primis, è necessario imparare a recitare poiché il doppiaggio è simile alla recitazione. Bisogna, inoltre, riuscire a comunicare attraverso una buona dizione.

E’ obbligatorio eliminare assolutamente tutte le inflessioni dialettali. E’ anche necessario poi partecipare magari ad una scuola di teatro in modo tale da iniziare un percorso professionale utile in tal senso.

Può essere anche preziosa l’idea di conseguire un corso di laurea che sia pertinente al percorso professionale da intraprendere. Un tipo di lavoro ideale potrebbe essere la laurea in scienze dello spettacolo. Una cosa importante dopo aver perfezionato la propria abilità nell’ambito della recitazione, è prepararsi facendo dei corsi di doppiaggio. Dopo gli studi dizione, recitazione, bisogna imparare le tecniche per affermarsi nel settore del doppiaggio. Bisogna sempre utilizzare bene la voce e magari imparare a mettere in pratica le nozioni di base di fonetica. Queste competenze sono necessarie: chi vuol diventare doppiatore deve quindi sempre valutare l’opportunità di frequentare uno specifico corso in materia.

I requisiti per diventare doppiatore

Per diventare doppiatore ci sono anche un’altra serie di requisiti che è meglio avere. Uno tra tutti riguarda la immensa e smodata passione per il mondo della televisione e per quello del cinema. Un doppiatore professionista dovrà passare ore ed ore a vedere spezzoni di film oppure di video destinati al mondo del cinema, quindi deve essere molto appassionato.

Se non si ha un particolare interesse per questo settore potrebbe diventare un mestiere molto pesante. Ecco perché, bisogna amarlo, altrimenti diventerà tutto molto più difficile se non affrontato con lo spirito giusto.

Diventare doppiatore, i guadagni

Chi vuole diventare doppiatore deve sapere che comunque il guadagno può essere interessante. In realtà, non si tratta di un guadagno fisso ma piuttosto il compenso del doppiatore dipende da una serie di parametri. In genere, si tratta di un libero professionista che lavora con partita IVA in maniera autonoma. I guadagni quindi saranno proporzionati ai turni del doppiaggio.

Dipenderanno anche molto dai progetti in cui si sarà chiamati a partecipare. In genere, i guadagni dipendono da due fattori. Le ore di lavoro e le righe recitate. In generale, se si lavora ad un grande soggetto di un film o ad una soap-opera, è evidente che il guadagno relativamente al doppiaggio sarà molto più alto rispetto al guadagno per uno spot tv.

I vantaggi di diventare doppiatore

Chi decide di diventare doppiatore andrà incontro ad una serie di vantaggi. Innanzitutto lavorare in un mondo affascinante come quello del cinema. Igenere, potrà anche iniziare ad aprire le porte di una professione in una delle cose che gli piace di più. Le opportunità di lavoro sono tantissime. Infatti, si può lavorare per un documentario, per uno sport pubblicitario, per un trailer, per una campagna promozionale, una serie TV, una Soap Opera, delle telenovelas e non solo. Molto spesso, si può diventare doppiatore anche per un film di animazione o per dei cartoni animati. La cosa importante è continuare sempre a fare esercitazione e a formarsi in maniera dettagliata e professionale.

Leave a Comment