Paolo Gallo

L’AD Paolo Gallo: Italgas continuerà a puntare su innovazione e sostenibilità

Italgas archivia un altro anno all’insegna della crescita: nel presentare i risultati 2020 l’AD Paolo Gallo sottolinea come l’emergenza sanitaria e gli effetti fortemente penalizzanti della nuova regolazione tariffaria non ne abbiano intaccato il percorso di trasformazione e sviluppo.

Paolo Gallo

Italgas, il percorso di trasformazione e crescita nel 2020: il punto dell’AD Paolo Gallo

“L’emergenza sanitaria e gli effetti fortemente penalizzanti della nuova regolazione tariffaria non hanno intaccato il percorso di trasformazione e sviluppo che oggi vede Italgas archiviare un altro anno all’insegna della crescita”: la conferma alle parole dell’Amministratore Delegato Paolo Gallo è nei risultati 2020, approvati dal CdA lo scorso 11 marzo. Nel commentare la performance, l’AD ha sottolineato come nell’anno della pandemia Italgas abbia conseguito un EBITDA adjusted di 971,4 milioni di euro, in crescita del 7% rispetto al 2019: “Siamo riusciti a contenere i pesanti effetti della Delibera n. 570/2019/R/gas sull’Utile Netto, riportando un risultato di 345,4 milioni di euro in linea con quello dello scorso anno”. Nell’anno della pandemia salgono i ricavi, pari a 1,3 miliardi di euro: +6% rispetto al 2019. E gli investimenti “si confermano in leggero aumento attestandosi attorno ai 780 milioni di euro, con un +5% rispetto al 2019”. Sulla base dei risultati 2020, il CdA di Italgas proporrà all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,277 euro per azione (+8,2% rispetto al 2019). “Abbiamo saputo fronteggiare la più grave crisi globale dal dopoguerra grazie alle scelte strategiche assunte negli anni scorsi”, ha precisato in merito l’AD Paolo Gallo.

Paolo Gallo: innovazione tecnologica, investimenti, presenza capillare sul territorio e sostenibilità driver di crescita

Nella sua analisi sulla performance 2020, l’AD Paolo Gallo ha quindi rimarcato come la capacità di reazione di Italgas emerga dalla lettura di tutti gli indicatori finanziari e non-finanziari: risultati resi possibili “dal processo di trasformazione digitale, avviato nel 2017 e tuttora in corso, che ha permesso al Gruppo di remotizzare buona parte della attività continuando a garantire i servizi essenziali agli oltre 7,7 milioni di clienti operando in totale sicurezza”. Le importanti applicazioni, sviluppate nella Digital Factory di Italgas, sono “l’esempio più efficace di come il digitale e tecnologie quali l’intelligenza artificiale, il machine learning e la realtà aumentata abbiano elevato il livello di efficienza delle nostre attività”: le ore di formazione per il personale incentrate sull’impiego di nuovi strumenti digitali si sono rivelate indispensabili in questa prospettiva. E “sul piano operativo, nonostante il prolungato fermo imposto ai cantieri, sono proseguite le attività per l’estensione, la manutenzione e la digitalizzazione del network su tutto il territorio italiano”: lo scorso anno la rete di distribuzione ha superato i 73mila Km e i contatori attivi sono cresciuti a 7,7 milioni. L’AD Paolo Gallo ha aggiunto inoltre come in futuro innovazione tecnologica, investimenti, presenza capillare sul territorio e sostenibilità saranno ancora “i nostri driver principali per la creazione di valore per gli azionisti e per le comunità in cui operiamo, nella prospettiva di contribuire attivamente al processo di decarbonizzazione dell’economia e di contenimento delle emissioni fuggitive di metano, in coerenza con le indicazioni della Commissione Ue per i DSO del gas, ritenuti attori essenziali della transizione energetica”.

Leave a Comment