Renato Mazzoncini (A2A): nel 2021 investimenti raddoppiati

Renato Mazzoncini: 2020 anno difficile, A2A ha mostrato grande resilienza.

Renato Mazzoncini nuovo piano A2A

Renato Mazzoncini: decade fondamentale per il pianeta

Presentato il nuovo Piano Industriale 2021-2030 di A2A: nei prossimi dieci anni l’azienda punterà su transizione energetica ed economia circolare. L’obiettivo, ha dichiarato l’Amministratore Delegato Renato Mazzoncini in un’intervista pubblicata su “Affari Italiani”, è contribuire ad arrivare al 2050 senza superare i “famosi 2 gradi di incremento della temperatura”. Missione ambiziosa ma necessaria per fronteggiare il riscaldamento globale in corso e provare a raggiungere gli obiettivi di Parigi. A2A ha deciso di inserire nel Piano alcuni cambiamenti di paradigma, tra cui la durata: “Il nostro piano ci fa uscire dalla nostra zona di confort e ci costringe a confrontarci con le nuove tecnologie, le rinnovabili, con il ruolo del gas nella transizione energetica, con lo sviluppo delle batterie, la mobilità elettrica, l’idrogeno e tutte quelle che saranno le nuove componenti della transizione energetica dei prossimi 10 anni”, ha spiegato Renato Mazzoncini.

Renato Mazzoncini: A2A in prima fila contro il climate change

Sebbene il 2020 sia stato un anno caratterizzato dalla pandemia e dalla conseguente crisi economica, A2A è tra le aziende che sono riuscite a tenere il passo: “È un anno che è stato difficile per tutti, meno per un’azienda come A2A – ha spiegato Renato Mazzonciniche ha dimostrato una grande resilienza: stiamo chiudendo l’anno con 1,180 miliardi di euro, quindi evidentemente molto buono, ma quello che ha rallentato sono i progetti nonostante gli importanti investimenti del 2020”. Investimenti che non si fermeranno, anzi: nel 2021, secondo le parole dell’AD, A2A è pronta a raddoppiare gli investimenti rispetto al 2019. Il nuovo Piano rappresenta inoltre un importante evoluzione dell’azienda, che da multiutility è pronta a diventare una “life company” a tutti gli effetti: “Vogliamo essere un’azienda che contribuisce a migliorare la vita sul pianeta. È ormai molto evidente, ed è la battaglia del climate change che anche le Generazioni Z stanno facendo in questi anni, che è un tema di cui bisogna occuparsi, e noi ce ne occuperemo”, ha concluso Renato Mazzoncini.

Leave a Comment