Alessandro Benetton su Cortina 2021: rilancio del territorio e gioco di squadra

I Mondiali di Sci, i ricordi su Cortina, l’effetto “palla di neve” per innescare la ripartenza del Paese: Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021, condivide emozioni, valori e significati sui Campionati Mondiali di Sci.

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: “Intorno a me ho una squadra che ci ha veramente creduto”

Cortina 2021 come simbolo del lavoro di squadra, oltre che importante manifestazione per innescare un positivo effetto “a valanga”. Il messaggio di Alessandro Benetton sintetizza efficacemente il percorso intrapreso da Fondazione Cortina 2021 per portare a compimento un evento che “può cambiare la storia di un territorio nonostante le avversità”, come sottolineato dal Presidente in diverse occasioni. Intervistato da “Il Gazzettino”, l’imprenditore ha parlato di come i Campionati Mondiali di Sci pongano in evidenza la proficua collaborazione tra sport e istituzioni in un territorio, quello di Cortina d’Ampezzo, per lui carico di ricordi ed emozioni. “Volevo dimostrare che non avevo sbagliato ad accettare”, racconta, “Cortina per me è ben più che una seconda casa, ho rapporti molto intensi con questo territorio”. Nel corso dell’intervista l’imprenditore non nasconde soddisfazione ed emozione per un evento sportivo di grande portata come questo: “Mi ritengo fortunato perché è impagabile la soddisfazione di poter seguire la propria passione, dandole il senso della restituzione per quello che si è ricevuto”. Il riferimento è al legame che collega Cortina ai ricordi di Alessandro Benetton, e che unisce tutta la squadra che ha lavorato alla realizzazione dei Mondiali di Sci: “Intorno a me ho una squadra che ci ha veramente creduto” e che ha dimostrato “grande determinazione anche di fronte a imprevisti che non potevano essere immaginati da nessuno”.

Cortina 2021, un entusiasmo che coinvolga pubblico e privato: le parole di Alessandro Benetton

La fiducia di Alessandro Benetton sui Mondiali di Sci come momento di rilancio per il Paese emerge anche da alcune considerazioni su quello che il Presidente definisce l’effetto “palla di neve” di Cortina 2021. “Un territorio che era nello sconforto e ora è in pieno rilancio, con 25 alberghi in rifacimento, nuovi impianti e piste, una piscina”: a questo, prosegue nell’intervista, è necessario aggiungere l’idea che “la sostenibilità sociale e ambientale non è un costo, né un’attenzione da contrapporre ad altre, ma un investimento che crea valore imprenditoriale”. I Campionati di Cortina 2021, dunque, non si configurano solo come un evento sportivo, quanto piuttosto come un momento in cui “lo sport, con il Coni e la Fisi, ha lavorato insieme alla politica locale, regionale e nazionale, in un sistema dove la struttura giuridica della Fondazione è il massimo livello di garanzia su legalità, pareggio di bilancio, sicurezza, gioco di squadra”. E nonostante le difficoltà imposte dalla pandemia nel 2020 e l’assenza dei tifosi – ma, aggiunge Alessandro Benetton, “punteremo molto sulla TV e sui nuovi media” – l’auspicio del Presidente di Fondazione Cortina 2021 è che l’evento sia catalizzatore degli intenti di tutti gli stakeholder, dal pubblico al privato, e promotore di un “effetto palla di neve: bisogna cominciare a farla rotolare, perché diventi grande”.

Leave a Comment