Hai mai usato i chatbot Messanger?

Chat bot chatta con gli utenti autonomamente mentre ti occupi della tua attività. Lo stesso software è in grado di svolgere differenti compiti di cui altrimenti dovrebbe occuparsene una persona reale. L’utilità di questo strumento è quella di essere disponibile a tutte le ore del giorno e della settimana. Così, l’assistenza potrà occuparsi solo di questioni che i chatbot Messanger non sono in grado di gestire. Tra i tanti ruoli, gli assistenti digitali sono in grado di identificare il tipo di cliente, offrire prodotti e servizi e anche organizzare promozioni per l’intera azienda. È lo strumento per eccellenza per migliorare la presenza sul web per la vendita degli articoli del proprio sito e profilare i clienti. Il bot Messanger italiani si differenzia dall’email marketing poiché ha come vantaggio un’interazione continua con il cliente. Non si tratta solo di comunicare una novità o promozione. Il sistema bot italiano continua “l’attacco” fino a che non segna. Questo significa che la chat funziona in tempo reale e, in base all’intelligenza e ai parametri definiti per il chatbot, l’assistente digitale riuscirà a vendere un determinato prodotto o servizio.

Impara a usare i chatbot italiani

Il sistema di vendita è automatizzato su una piattaforma che a sua volta permetterà a chi lo utilizza di raccogliere dati degli utenti che hanno usato questo servizio. Questi ultimi, una volta interagito con il sistema saranno salvati e verranno inseriti in una grande “broadcast” e, al bisogno, saranno contattati o riceveranno promozioni. È evidente che uno degli obiettivi primari di chatbot Messanger è proprio trovare nuovi clienti in modo da far crescere i guadagni dalle campagne pubblicitarie. Il sistema per captare nuovi customers ha inizio su una piattaforma social o anche sulla chat del proprio sito. Continua con la promozione delle proposte della propria attività. La missone va a buon fine quando il cliente trova, sceglie e compra l’articolo consigliato. Sui social è possibile realizzare contenuti pubblicitari che i consumatori andranno a visitare. Chi clicca sul link, acconsente a essere ricontattato in futuro. Il bot punta a fidelizzare i clienti. Il segreto è la profilazione: questi sistemi, attraverso domande e risposte sono in grado di dividere gli utenti in base a interessi e altre caratteristiche che esprimono nelle conversazioni con i bot Messanger. Come spiegato in precedenza, dal momento che inizia un’interazione tra la persona e il bot, le informazioni utili fornite verranno acquisite in un database e utilizzate in futuro per facilitare la commercializzazione di prodotti affini al cliente. Non è solo la chat automatizzata a mettersi in contatto, ma anche i responsabili dell’azienda.

I bot come le newsletters, ma con un’efficacia vicina al 100%

Si, è tutto vero! Non sono sempilici mail che vengono inviate a un vasto gruppo di consumatori. Queste chat “a tendiana” hanno un’altissima probabilità di essere intercettate dai clienti. Spesso su alcune piattaforme social, al momento di entrare su una pagina, si aprono automaticamente. Se il compratore è disattento può addirittura pensare che si tratti di un membro dello staff che vuole interagire per aiutarlo a trovare i prodotto più adatto. Una strategia che attirerà nuovi compratori, si basa sui commenti sotto le foto postate. Funziona come la chat che appare quando si entra nel sito in questione solo che la notifica arriverà a chi ha commentato un determinato post. Questo metodo rende funzionale il commento che altrimenti resterebbe fine a se stesso. Immagina un’azienda che vende articoli d’abbigliamento e carica sul social differenti immagini riguardanti i capi in vendita. La probabilità che chi commenta quelle foto sia interessato è veramente molto alta. Il chatbot crea un collegamento diretto con l’interessato. In questo modo,  gli acquisti online fruttano maggiormente perché il software chatbot non perde i possibili clienti e, anzi, velocizza i tempi di ricerca dell’articolo.

Leave a Comment