Kiko Milano S.p.A.: l’AD Cristina Scocchia e i suoi traguardi professionali

Una carriera sempre orientata verso il futuro, che ha permesso ad aziende come Kiko Milano S.p.A. e L’Oréal Italia di crescere: è questo che ha portato al successo Cristina Scocchia, insignita anche del titolo di Cavaliere nell’Ordine della Legion d’Onore.

Cristina Scocchia

Cristina Scocchia insignita della Legion d’Onore

Un “percorso professionale straordinario, sempre orientato verso il futuro”: questa la motivazione che ha portato Cristina Scocchia, attuale Amministratore Delegato di Kiko ed ex AD di L’Oréal Italia, ad essere insignita del titolo di Chevalier dans l’ordre de la Légion d’Honneur (Cavaliere nell’Ordine della Legion d’Onore). Il riconoscimento è stato consegnato alla manager da Christian Masset, ambasciatore francese in Italia, che ha ricordato “l’eccellenza del suo operato” alla guida, dal 2014 al 2017, del gruppo L’Oréal Italia. La cerimonia si è svolta a Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Roma. Cristina Scocchia, per l’occasione, si è detta “onorata ed emozionata. Ricevere la Legione d’Onore è un grande privilegio. Desidero ringraziare l’ambasciatore Christian Masset e con lui le autorità francesi per questo prestigioso riconoscimento che cercherò di onorare con impegno e orgoglio”.

Cristina Scocchia: le principali tappe della carriera

Attuale Amministratore Delegato di Kiko Milano S.p.A., Cristina Scocchia è originaria di Sanremo. Trasferitasi a Milano per frequentare l’Università Luigi Bocconi, si laurea in Economia e Commercio col massimo dei voti, conseguendo inoltre un Dottorato di Ricerca in Economia Aziendale presso l’Università di Torino. Entrata in Procter&Gamble, fa decollare la sua carriera ricoprendo ruoli di crescente responsabilità. Nel 2012 le viene affidato un ruolo importante al vertice delle Cosmetics International Operations, con la supervisione, nelle marche di sua competenza, di oltre 70 Paesi del mondo. Nel luglio 2013 Cristina Scocchia viene nominata CEO di L’Oréal Italia, riuscendo a conseguire l’obiettivo di riportare i conti in crescita nel giro dei tre anni in cui ne è alla guida. Entra in Kiko S.p.A. nel luglio 2017 in qualità di CEO. Tra i diversi riconoscimenti, oltre alla Legion d’Onore, si annoverano anche la Mela d’Oro per il Management (27esimo Premio Marisa Bellisario, 2015) e il titolo miglior CEO per la categoria Retail (CEO Italian Awards, 2019).

Leave a Comment