Cdp sottoscrive il nuovo bond di FS Italiane: il Gruppo guidato da Gianfranco Battisti investirà sulla ripartenza

Il bond decennale andrà a coprire gli investimenti di RFI: il Gruppo guidato da Gianfranco Battisti ha collocato l’emissione in private placement.

Gianfranco Battisti, AD FS

I dettagli dell’ultimo bond del Gruppo guidato da Gianfranco Battisti

Ammonta a 250 milioni di euro il valore dell’ultimo bond collocato da Ferrovie dello Stato Italiane lo scorso 30 novembre. L’emissione obbligazionaria (serie 15) ha una durata di 10 anni e avrà un tasso pari allo 0.641%. Un record per il Gruppo guidato da Gianfranco Battisti: si tratta infatti della cedola fissa più bassa pagata da FS Italiane per un’emissione obbligazionaria EMTN (Euro Medium Term Notes) sul mercato dei capitali. Il bond, emesso a valere sul proprio Programma quotato all’Euronext Dublin, è stato interamente sottoscritto da Cassa Depositi e Prestiti. La controllata del Ministero dell’Economia e delle Finanze è intervenuta nell’operazione, si legge nella nota ufficiale, “a testimonianza del suo ruolo strategico al fianco delle imprese italiane per contribuire, soprattutto in questo momento, al processo di sviluppo sostenibile del Paese”. Secondo Cdp, il Gruppo guidato da Gianfranco Battisti è stato capace di “cogliere una ottima finestra di mercato in cui titoli di stato italiani hanno toccato il minimo storico”.

Infrastrutture: l’obiettivo dell’operazione del Gruppo guidato da Gianfranco Battisti

Il titolo recentemente collocato dal Gruppo guidato da Gianfranco Battisti nasce con lo scopo di favorire la ripresa economica del Paese attraverso il potenziamento e l’ammodernamento delle infrastrutture presenti sul territorio. Tutti i proventi dell’ultima emissione di Ferrovie dello Stato Italiane, alla quale ha partecipato in qualità di sole bookrunner anche Crédit Agricole Cib, andranno infatti a coprire gli investimenti di Rete Ferroviaria Italiana. La società di ingegneria, partecipata al 100% da FS Italiane, si occupa della gestione e della manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria nazionale. Il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti nell’operazione voluta dal Gruppo guidato da Gianfranco Battisti non è un caso: recentemente, Cdp ha espresso infatti tra i suoi obiettivi la tutela dei settori strategici, come quello delle ferrovie, attraverso investimenti in infrastrutture moderne e sicure che possano favorire la ripartenza dell’Italia.

Leave a Comment