Covid-19: lo Studio Legale di Andrea Mascetti analizza le linee guida sulle assemblee di società ed enti

Il contributo dello Studio legale fondato da Andrea Mascetti sulle assemblee societarie in questo periodo di emergenza sanitaria è stato realizzato dall’avvocato Francesco Marra.

Andrea Mascetti

Studio Legale di Andrea Mascetti: le linee guida per enti e società

Con le modifiche recentemente approvate grazie al decreto legge “Cura Italia”, anche le norme concernenti lo svolgimento delle assemblee societarie hanno subito dei profondi cambiamenti. Lo Studio Legale di Andrea Mascetti ha analizzato l’articolo 106 del dl convertito in legge lo scorso aprile. Le nuove “Norme in materia di svolgimento delle assemblee di società ed enti” sono state inserite per cercare di arginare il più possibile la diffusione del Coronavirus. Evitare assembramenti e spostamenti è lo scopo principale. Come recita il settimo comma dell’articolo, la recente disciplina si applica a tutte le assemblee, ordinarie o straordinarie, convocate entro il 31 luglio, ossia il termine dello stato di emergenza prorogato in seguito al 15 ottobre. E non si fanno distinzioni: come specificato nel lavoro dello Studio Legale di Andrea Mascetti, sono infatti coinvolte tutte le tipologie di società, da quelle a responsabilità limitata alle mutue assicuratrici.

Studio Legale di Andrea Mascetti: svolgimento, identificazione e votazione nelle assemblee

Il decreto “Cura Italia” prevede a oggi tre modalità di assemblea: “totalmente analogica”, “parzialmente analogica” e “full audio/video conference”. Secondo Francesco Marra, avvocato dello Studio legale di Andrea Mascetti, la totalmente analogica è quella che si discosta meno dalla modalità classica: le uniche differenze sono infatti il rispetto del distanziamento sociale e l’utilizzo dei dispositivi di protezione. La parzialmente analogica è una forma ibrida, che accetta sia presenza in loco che possibilità di collegarsi attraverso i collegamenti audio/video. La full audio/video conference avviene obbligatoriamente a distanza: in precedenza, devono essere garantiti l’esercizio del diritto di voto, l’identificazione dei partecipanti e la verifica della presenza. Le nuove norme danno libertà di scelta ai Consigli di Amministrazione, che possono decidere la modalità di assemblea specificandola all’interno dell’avviso di convocazione. Nella parte finale, il contributo dello Studio Legale di Andrea Mascetti si concentra sul luogo di convocazione: anche nel caso della full audio/video, bisognerà indicare l’indirizzo della sede legale della società. Durante lo svolgimento delle assemblee, infine, solo il segretario verbalizzante dovrà essere presente sul luogo prescelto.

Leave a Comment