Donazioni & Testamento

Come Fare Un Testamento Solidale, Le Novità

La scelta di redigere il proprio testamento direttamente è sempre molto delicata e personale. Infatti, il testamento è un atto giuridico che è strettamente privato e non può essere fatta da due persone insieme nemmeno se si tratta di moglie, marito o di padre e figlio. La scelta di fare un testamento solidale, è una cosa ancora più personale e delicata. Di solito, si parla di testamento solidale riferendosi ad una specifica indicazione all’interno di tale atto giuridico con cui si decide a che fare un lascito benefico. Sono sempre di più le persone che decidono di optare per un testamento solidale. E’ un modo per garantire che una parte dei propri beni Se non tutti possono andare ad un ente no profit, una ONLUS oppure un associazione che lavora nel terzo settore.

Come Redigere Un Testamento Solidale

La redazione di un testamento solidale è uguale a qualunque altra tipologia di testamento. Esistono tre tipologie di testamento tra cui è possibile scegliere. Innanzitutto vi è il testamento olografo e testamento solidale olografo che deve essere scritto di proprio pugno dal testatore che deve inserire la data di redazione ed inoltre, anche tutta una serie di dettagli come la sua piena facoltà di intendere e di volere, i dati anagrafici e tutto quello che si ritiene opportuno comunicare dopo la propria morte. Vi è anche la possibilità di redarre il testamento solidale davanti al notaio. Vi è il testamento davanti al notaio, pubblico e quello privato. Il testamento davanti al notaio pubblico è quello che viene fatto alla presenza di testimoni. In questo caso il testatore dice tutte le sue volontà e specifica anche il lascito solidale che vuole fare. Poi vi è anche il testamento solidale davanti al notaio privato. Questo testamento richiede la presenza di testimoni ma è valido giuridicamente allo stesso modo degli altri due.

I Vantaggi Della Scelta Di Un Testamento Solidale

Fai un testamento solidale è una scelta molto importante che di certo sarà di esempio per le future generazioni. Alcune persone nel corso della propria vita sentono di non aver fatto abbastanza per il prossimo e di non essere stati in grado di dare una mano le aree più svantaggiate del mondo. Ecco perché allora si prende una decisione di redarre il testamento solidale. All’interno di questo atto giuridico si va a determinare a chi dare una parte dei propri beni, sia se si tratta di una ONLUS, di istituto di ricerca, un’associazione no profit o qualunque altro tipo di realtà che opera in un campo che vi è particolarmente a cuore. Oltre ad essere una scelta solidale molto importante, di certo sarà anche un forte segnale per i propri eredi che riceveranno un esempio indimenticabile nella vostra azione quotidiana. È importante però che l’atto venga redatto bene, in modo tale da non incorrere in eventuali impugnazioni post-mortem.

Cos’altro C’è Da Sapere Sul Testamento Solidale

Nella fase di redazione del testamento solidale è opportuno specificare nel dettaglio quali sono le realtà a cui si vuole fare una donazione. Talvolta, si può inserire il codice fiscale dell’associazione di riferimento, l’indirizzo, l’esecutore specifico oppure la persona a cui destinare i propri beni. È importante essere più precisi possibile e soprattutto, nel caso del testamento olografo, seguire quali sono le regole previste da un punto di vista giuridico. Solo rispettando queste norme si avrà la certezza che la propria volontà venga sempre rispettata e non si corre alcun tipo di rischio di vedere annullato questo atto documentale. Fatta questa scelta, allora di certo ci si sentirà meglio e in pace con il resto del mondo.

Leave a Comment