Perchè Usare I Guanti in Nitrile E Come Proteggersi

Vi sono in commercio diverse tipologie di guanti monouso tra cui è possibile scegliere. Molto volte, cercare di capire quale utilizzare, e quindi bisogna andare ad analizzare nel dettaglio quali sono gli usi che si vuole fare di questi sportivi. Tra i guanti più diffusi monouso, vi sono quelli in lattice. I guanti monouso in lattice, spesso sono quelli più diffusi però, di fatto possono comportare una serie di problematiche da un punto di vista igienico. Proprio per questo motivo altre volte quando si parla di guanti monouso, si scelgono quelli in nitrile oppure in vinile. I guanti in nitrile, sono dei guanti molto pratici, indispensabili soprattutto per coloro che lavorano in ambito sanitario o nel settore alimentare. Vediamo quali sono le caratteristiche di questo particolare tipo di guanti monouso.

Guanti In Nitrile, Le Caratteristiche

I Guanti in nitrile sono guanti monouso realizzati con una composizione fatta di butadine e acrilonitrile. Sono delle sostanze che appartengono tutte alla famiglia delle gomme. I guanti monouso in nitrile sono le risate con questa composizione quindi vengono usate praticamente per vari ambiti. Sono realizzate con queste sostanze fatte dallo stato liquido e poi realizzate in maniera opportuna. Molto spesso, si caratterizza nel rispetto ad altre tipologie di guanti monouso per la loro economia e la loro comodità. Inoltre, hanno una resistenza meccanica ed un’elasticità massima. È importante poi che i guanti siano affidabili, resistenti e protettivi. Sono dispositivi medici ma talvolta, vengono usati anche per la pulizia di casa, ospedaliera e nell’ambiente dell’alimentazione. I guanti in nitrile servono quindi e tutelare la salute, proteggono la pelle dai batteri detergenti anche aggressivi assicurando anche l’assenza di allergie di vario genere. L’utilizzo di guanti in nitrile è fondamentale del settore alimentare perché riescono a garantire di maneggiare qualunque cosa senza inquinare cibi in maniera agevole. Alcuni si chiedono quando sarebbe possibile e dove buttare questi guanti, in realtà, poiché sono dei materiali appartenenti alle famiglie della gomme si pensa di dover buttare nella plastica. In realtà, vanno raccolti nell’indifferenziata perché non fanno parte della famiglia degli imballaggi e quindi bisogna smaltirli in modo corretto.

La Differenza Tra Guanti Nitrile E Guanti In Lattice

La differenza sostanziale tra guanti in lattice e guanti in nitrile. Sono molto semplici e a volte le persone hanno dei dubbi su come utilizzarli. In realtà, i guanti in nitrile sono dei guanti che sono proprio come con il lattice monouso. Quelli in lattice sono più elastici rispetto a quelli nitrile però hanno anche molto meno resistenza. Invece, i guanti in nitrile per il loro spessore più ampio riescono a garantire una durata migliore. Hanno una maggiore resistenza meccanica rispetto invece, a quelli lattice che si perfora non più facilmente soprattutto, quando sono a contatto con sostanze chimiche.

Inoltre, i guanti in nitrile a differenza di quelli in lattice, sono utilizzati nel settore alimentare perché il lattice potrebbe causare una serie di problemi e di allergie se si va a depositare sugli alimenti. Quindi il nitrile invece, è escluso che crei un rischio. Tali guanti sono comodi ed ergonomici.

Differenza Tra Guanti In Nitrile E Guanti In Vinile

Oltre ai guanti in nitrile e quelli in lattice, ci sono anche quelli in vinile spesso utilizzati. Sono di scarsa qualità, rispetto a quelli nitrile, sono molto meno impermeabili e resistenti. Inoltre, si perfora non facilmente da una composizione che talvolta può avere un adesione non proprio ottimale. Il vinile è un materiale però biodegradabile e quindi fa questo fa capire come la resistenza anche se è molto ridotta rispetto a quelli in nitrile. Per concludere, utilizzare i guanti in nitrile comporta vantaggi in ogni circostanza ed in più è ottimale per salvaguardare la salute della pelle anche quando si lavora a contatto con sostanze rischiose.

Leave a Comment