Appuntamenti mordi e fuggi in totale libertà e sicurezza a Bologna

Escort bolognesi, uomini dalle qualità insostituibili

Trovare un accompagnatore Bologna è una vera fortuna, sia per le donne che per gli uomini. Il motivo non risiede nella mancanza di opportunità o nella penuria di gigolò, ma per il semplice fatto che incontrarli rende l’esperienza veramente piacevole, soprattutto se si tratta di persone del luogo.

Come i toscani, gli emiliani sono molto noti per essere amanti del divertimento in tutte le sue forme, piaceri sessuali compresi. Cordiali e simpatici, sono trascinatori e capaci di instaurare un feeling fin dai primi contatti, in un’atmosfera permeata dalla simpatia e dall’ospitalità.

Tuttavia sono anche prodighi di grande educazione, rispetto, galanteria e riservatezza, dimostrandolo perfino in un contesto apparentemente distaccato come quello degli appuntamenti mordi e fuggi. La promiscuità extra-coniugale e clandestina sono sempre state delle realtà ben tollerate nel capoluogo e, in effetti, vanno a braccetto con la mentalità petroniana, proverbialmente aperta.

Tali caratteristiche sono conosciute ed apprezzate da persone di tutte le età e di ogni condizione sociale, disposte a spostarsi da ogni parte d’Italia e a cogliere ogni occasione di trasferta in questa grande città, per vivere un’esperienza di piacere intenso con un escort.

Cosa offre il capoluogo emiliano?

Che tu li veda casualmente per strada o in un club oppure prenda un impegno con largo anticipo, riscontri qualcosa che accomuna gli uomini bolognesi, come se fosse un leit motiv che non trova interruzione: il loro inconfondibile savoir-faire.

Un po’ per inclinazione, un po’ per cultura, sembra che abbiano nel sangue l’attitudine a far stare bene gli altri, probabilmente perché vivono in questa dimensione con se stessi. Farlo per professione consente loro di affinare ulteriormente queste qualità e, contemporaneamente, rassicurare chi hanno di fronte sulla propria discrezione.

Inoltre c’è da tenere conto di un altro fatto, a vantaggio anche dei clienti. Quella di Bologna è un’area metropolitana che offre molto non solo in quanto a luoghi di ritrovo, ma anche a livello di strutture alberghiere. Appartarsi in luoghi all’aperto o fare carsex non è, quindi, un passaggio obbligato, a meno che non sia voluto da entrambi.

Specialmente nelle zone più importanti, sono presenti diversi hotel, b&b ed appartamenti per tutte le tasche e con disponibilità immediata. Basta avere dietro un documento d’identità valido e, ovviamente, il denaro per pagare l’alloggio.

Per venire incontro alle esigenze di chi si trattiene per un numero limitato di ore, molti responsabili e gestori offrono l’utilizzo in modalità day-use, senza necessità di pernottamento notturno. Questo garantisce un alto livello di sicurezza, per un’esperienza in completa libertà e, soprattutto, al riparo da occhi indiscreti.

I motivi per scegliere un gigolò nell’hinterland bolognese

Le ragioni che spingono donne e uomini a contattare un professionista per trascorrere una manciata di minuti o alcune ore di godimento puro sono tante. È molto difficile racchiuderle tutte in poche righe e alcune vanno al di là del semplice desiderio di disimpegno.

Il più delle volte i clienti degli escort vivono un legame sentimentale con qualcuno, magari sotto il vincolo del matrimonio o in convivenza. Sono coscienti delle complicazioni derivanti dall’ombra di un amante e, per evitare problemi, preferiscono percorrere questa strada.

Ma non è detto che cerchino un altro per una relazione ormai in dirittura di arrivo. A volte la scelta è la conseguenza di una crisi passeggera, altre è dettata dalla semplice curiosità di testare le proprie capacità seduttive o di sperimentare posizioni e fantasie che non si ha il coraggio di svelare al partner ufficiale.

Un altro motivo è il desiderio di evasione da una routine opprimente, non solo in ambito lavorativo ma anche personale. Il solo fatto di vedere volti nuovi ha capacità rigeneratrici sulla psiche: perché non unire anche degli istanti di piacere, anche se effimero?

Anche una forte volontà di migliorare le proprie performances e l’interesse verso esperienze come scambismo, gang bang e harem portano a contattare un gigolò, specialmente se si è neofiti sul campo. In lui, le persone vedono una guida, almeno limitatamente al singolo incontro.

Tuttavia andare da un escort non significa necessariamente tenere nascosta la verità al partner. Non è raro che l’esperienza sia condivisa tra fidanzati o coniugi e rafforzi la complicità nel rapporto a due. Molti accompagnatori della città felsinea sono disponibili a trascorrere del tempo con le coppie, lavorando con uno o entrambi a seconda delle inclinazioni personali.

In questi casi, ciò che normalmente è deleterio per l’armonia nel rapporto, può diventare un collante che lo rende ancora più solido. Ad una condizione: l’incontro non va usato come ultimo tentativo per recuperare una relazione che, di fatto, è finita. In altre parole, alla base della condivisione di un’esperienza del genere deve esistere un’intesa preesistente e consolidata.

A questo punto, non resta che mettersi alla ricerca di un professionista affidabile e trascorrere con lui delle ore in spensieratezza. E, dopo la prima volta, è meglio rivedersi o no? La decisione spetta soltanto a te e a lui.

Leave a Comment