Come farsi un “nome” online per un dietologo

Gli specialisti della nutrizione, tra cui dietologi, dietisti e nutrizionisti, talvolta non riescono a districarsi nella maniera più corretta tra le insidie del web e del marketing.

Infatti, al giorno d’oggi, con l’avvento dei siti internet e dell’informazione digitale, avere competenze ed aggiornamenti impeccabili sulla materia, non sempre garantisce un successo in termini di pubblico e di fama. Alla luce di questo, molti professionisti del settore, lamentano penuria di pazienti, anche dinanzi ad un’ottima preparazione.

Come rimediare? Innanzitutto è necessario osservare il mondo digitale con un occhio diverso; esso non è un nemico da cui difendersi ma, al contrario, è la fonte da cui poter attingere potenziali clienti per i servizi offerti. Dunque, per arrivare a tale fine, è importante capire quali siano le regole principali e metterle in pratica. Per questo motivo, abbiamo redatto una semplice e chiara guida sui fondamenti del marketing digitale per il nutrizionista, al fine di rendere meno complesso l’approdo o il rilancio dell’attività online

Come presentarsi al pubblico in maniera efficace

Il marketing per dietologi e altre figure del settore deve comunque basarsi sull’esaltazione dei valori professionali offerti ai pazienti. L’utilizzo di portali web, infatti, non è sinonimo di bassa qualità, ma tutt’altro; la vera differenza si cela nella modalità con la quale si elencano le prestazioni da erogare e le competenze acquisite.

Il mondo digitale si regge su una chiara, ma complessa, regola: velocità e chiarezza nelle informazioni. Ne consegue che pubblicare il proprio curriculum vitae o aggiungere una semplice lista delle prestazioni offerte, sul proprio sito online, risulta essere una pessima scelta. Di contro, per ottenere ottimi risultati, bisognerà essere brevi e concisi, mostrando tutto l’arsenale a propria disposizione in maniera efficace. Come? Innanzitutto rimuovendo gran parte della propria formazione.

Chi legge non è molto interessato ai titoli conseguiti o ad altre peculiarità del percorso formativo del professionista a cui si rivolge ma, piuttosto, tende a mostrare maggiore attenzione verso i servizi offerti. Quindi, per richiamare l’attenzione degli utenti, sarà necessario esporre brevemente tutti i possibili trattamenti professionali erogabili.

Comprendere la psicologia dei futuri pazienti

Il marketing segue due scie luminose: quella della forma (discussa nel precedente paragrafo) e quella dei contenuti. Vero, è fondamentale non annoiare il lettore, ma bisogna anche mostrare con sicurezza i contenuti. La psicologia dei pazienti arriva sempre ad una fatidica domanda: ”farà al caso mio?”.

Per ottenere una risposta affermativa, bisogna evidenziare degli obiettivi. Il paziente si fidelizza se capisce che i progressi e gli obiettivi proposti sono raggiungibili; la soddisfazione per il conseguimento di un piccolo traguardo, farà cambiare totalmente il suo approccio ai trattamenti, aumentando la compliance.

Dunque, il segreto è quello di proporre piccoli obiettivi, spiegati con estrema chiarezza, e di concordare con i pazienti un percorso terapeutico composto da più step consecutivi.

Utilizzare strategicamente i social network

I social network, utili per svagarsi e comunicare, assolvono anche un importante ruolo nel complesso meccanismo del marketing e della pubblicità. Infatti, i social network sono piazze virtuali nella quali farsi conoscere e cercare la fidelizzazione dei propri amici o follower.

Quest’ultimi possono rivelarsi molto preziosi poiché, mediante le condivisioni, possono permettere all’attività in farsi conoscere da un pubblico sempre più esteso. Il segreto è quello di adottare, qualora si scegliesse di sbarcare anche o esclusivamente su un social, una politica originale. Solitamente, la pubblicazione di post con brevi descrizioni accompagnate da immagini o foto inerenti, rende la comunicazione più efficace.

Inoltre, il legame di fiducia del paziente si consolida anche quando, mediante dei post chiari ed esplicativi, il professionista riesce ad eliminare dei dubbi. Dunque, nel caso si pensasse a sponsorizzazioni sui social network, è necessario applicare il binomio formazione ed informazione, per risultati virtuali soddisfacenti.

Leave a Comment