Testamento Solidale, La Sua Funziona E Il Modo Migliore Per Scriverne Uno

Molto spesso, quando si arriva in una determinata fase della propria vita, si sente il bisogno di fare qualcosa per il prossimo. Quando però ci sono le ristrettezze economiche che attanagliano la vita di tutti i giorni, fare qualcosa diventa molto difficile in termini economici e quindi, ci si impegna nel volontariato. Ma in che modo si può fare qualcosa anche dopo la propria morte? A questo fine cioè il testamento solidale. Il testamento solidale è un atto che nasce per fare del bene ed ha come scopo quello di far continuare la vita dopo la morte attraverso un atto di buona volontà e che va a fare beneficenza ad un determinato ente no profit. Il testamento solidale infatti, ha come scopo quello di lasciare dei beni mobili oppure immobili ad associazioni, enti no-profit, strutture senza scopo di lucro che lavorano nel terzo settore.

Che Cos’è Un Testamento Solidale

Il testamento solidale è un testamento a tutti gli effetti. Un atto giuridico che va a disciplinare in maniera chiara e precisa dove andranno a finire i vostri beni una volta che sarà arrivata la vostra ora. La differenza però è che viene indirizzato ad enti no profit che lavorano nel terzo settore. In pratica, questo testamento viene chiamato in questo modo proprio perché fa la solidarietà ed alla base delle sue scelte ci sono dei criteri di principi di tipo solidale. Si tratta di un lascito che viene fatto come un atto di consapevolezza e d’amore che è alla portata di tutti. Infatti, non è necessario dare delle grandi cifre, quanto piuttosto fare anche piccoli gesti di natura economica oppure con beni immobili come l’utilizzo di una struttura, per cambiare la vita delle persone ogni giorno. Ad esempio, basti pensare alle associazioni, enti no profit che lavorano nell’ambito della cura contro rare malattie, nel sostegno per la disabilità e tutti quegli altri tipi di enti o associazioni che invece cercano di migliorare la vita di chi è stato meno fortunato.

Come Fare Per Redigere Un Testamento Solidale

Il testamento solidale può essere fatto in vari tipi di formati che possono essere scelti in base alle proprie esigenze. Innanzitutto si può decidere di rivolgersi direttamente all’associazione, Onlus e ente no profit interessato e quindi farsi guidare degli esperti sulla prassi da seguire. Diversamente si può redigere un normale testamento e andare ad inquadrare l’ente o l’associazione di ricerca a cui destinare questo tipo di supporto. In ogni caso, sarà sicuramente un modo eccezionale per migliorare la propria vita anche dopo la morte e lasciare un buon ricordo.

I Diversi Tipi di Testamento Solidale

Vi sono diverse tipologie di testamento solidale che possono essere redatti. Innanzitutto vi è il testamento di tipo olografo. Questa testamento è infatti una tipologia particolare di testamento che viene fatto direttamente dal proprio pugno. Il testamento olografo se viene scritto in automatico viene specificato in più dettagli e si decide a chi vanno i propri beni essendo molto precisi nella suddivisione. Poi vi è il testamento invece di tipo pubblico che viene fatto davanti al notaio alla presenza di testimoni. Questo testamento è molto importante perché andrà a determinare quali sono le caratteristiche della divisione dei propri bene ma non sono. Il testamento può essere anche privato, sempre fatto davanti al notaio ma senza testimoni. Tutte queste forme testamentarie se fatto dei vincoli previsti dalla legge sono assolutamente valide e possono fare un gesto in grado di cambiare la vita delle persone meno fortunate. prima di prendere una decisione sul modo in cui dividere i propri beni, non potete non pensare a chi è stato meno fortunato e cercare di fare la differenza proprio nelle donazioni.

Leave a Comment