Atto Testamentario, La Sua Funziona E Il Modo Migliore Per Scriverne Uno

Un atto testamentario è uno specifico atto di tipo giuridico che va a disciplinare le future volontà una volta passati a miglior vita. Quando si redige un testamento, bisogna specificare tutte quelle che sono le proprie volontà in merito a determinati beni. Tutti gli atti testamentari, possono essere validi se formulati secondo i criteri previsti nell’ambito del codice civile a partire dall’articolo 601. Generalmente, l’atto testamentario maggiormente riconosciuto è il cosiddetto testamento pubblico. Il testamento pubblico viene fatto davanti al notaio alla presenza di due testimoni e del testatore che deve specificare quelle che sono le sue volontà che possono essere uguali o diverse rispetto alle successioni ereditarie previste dalla normativa vigente. C’è anche l’ atto testamentario privato che viene fatto sempre davanti al notaio però prevede una difficoltà completamente diversa perché non vi è nessuno se non il testatore e non ci sono assolutamente testimoni. Viene aperto soltanto dopo la morte della persona interessata e comunicato alle parti. Poi vi è l’atto testamentario olografo. Il cosiddetto testamento olografo, è un atto testamentario che viene scritto di proprio pugno dal testatore che lo tiene segreto oppure lo può fare anche davanti a testimoni a seconda di quelle che sono le sue preferenze e va disciplinare secondo dei criteri ben precisi le sue volontà.

Le precise caratteristiche dell’atto testamentario olografo

L’ atto testamentario olografo deve avere delle specifiche caratteristiche e deve essere fatto con una maggiore attenzione rispetto invece, a quello che è l’atto fatto davanti al notaio. Infatti quello olografo deve essere scritto completamente di proprio pugno dal testatore che deve metterci la data, e lo deve sottoscrivere con una firma. È anche importante che venga chiarito tutto all’interno nei minimi dettagli perché altrimenti si corre il rischio di vedere un’impugnazione o addirittura l’annullamento di questo atto giuridico. E’ un atto testamentario molto delicato che deve essere eseguito per filo e per segno secondo quelle che sono le disposizioni della legge, altrimenti si rischia di aver fatto solo un buco nell’acqua e poi successivamente, i propri beni verranno suddivisi secondo quelle che sono le successioni previste dalla normativa vigente.

L’atto Testamentario e L’importanza della Redazione

Perché è importante redigere un testamento? Il testamento è sempre un atto molto importante perché si tratta di uno strumento con cui decidere il futuro dei propri beni. Generalmente, si può decidere di fare un atto di questo genere anche per andare a disciplinare quale sarà ad esempio un lascito solidale che si intende fare. Fare un lascito solidale, non significa fare un atto contro i propri familiari. Infatti basta anche una piccola parte per cercare di dare un segnale e di far capire quanto è importante fare qualcosa per il prossimo. Nell’atto testamentario infatti, bisogna specificare un lascito che viene fatto ad una onlus, un istituto di ricerca, un ente no profit, un’associazione sportiva, una società, un istituto o a qualunque altro tipo di associazione che lavora nel terzo settore. È un gesto molto importante che cambierà la vita delle persone in termini positivi.

Leave a Comment