Tutto Quello Che Ci Sta Da Sapere Sulla Coltivazione Di Grano Senatore Cappelli, La Storia

Conoscete la pasta Senatore Cappelli? Questo particolare marchio di pasta è stato realizzato grazie ad una tipologia di coltivazione Grano Senatore Cappelli che è diventata famosa nel corso del tempo. In pratica, la produzione di pasta Senatore Cappelli punta sulla coltivazione di grano e di frumento antichi. A differenza di frumento più nuovo, questa tipologia di pasta fa crescere in altezza e si spezza in maniera molto più difficile. Questa caratteristica che è nata da una sperimentazione agricola molto precisa avuta circa 100 anni fa, oggi giorno è in grado di fare all’interno una pasta artigianale davvero unica nel suo genere. Questo prodotto che è stato possibile realizzare grazie all’agricoltura biologica, ha delle caratteristiche nutritive davvero molto importanti che sono apprezzate in tutta Italia. Per produrre però una coltivazione di grano di pasta Senatore Cappelli, è sempre necessario avere un determinato clima e terreno che riesca a dare la giusta risposta in quel senso.

La Coltivazione Di Grano Di Senatore Cappelli, Ecco I Segreti

Dopo una richiesta sempre più alta da parte dei consumatori, come pasta, pane, pizza e prodotti con la tradizione italiana del marchio made in Italy della società Senatore Cappelli sono tornate ben presto sulle tavole italiane. La coltivazione di Grano Senatore Cappelli è davvero molto esclusiva in quanto non fa altro che andare attraversa poi anche una certificazione, a riprodurre il grano duro lavorato e seminato con una produzione davvero molto complicata. Si tratta di una produzione che è riuscita a raggiungere 2,5 milioni di chili ed è una risposta al consumatore che vuole un prodotto di alta qualità. Il grano duro viene analizzato, studiato e coltivato secondo quelli che sono i criteri di una filiera dell’industria che è molto molto severa rigida e soprattutto, si basa su quelli che sono i criteri di ecosostenibilità ambientale molto rigidi. Si cerca sempre di salvaguardare la produzione di grano duro Senatore Cappelli tenendo in modo di preservare le caratteristiche genetiche e anche facendo in modo che gli standard organolettici restino molto elevati. Questa coltivazione di Grano Senatore Cappelli è in grado poi di dar vita ad un prodotto che possa rispondere alla domanda di sana e buona alimentazione che gli italiani hanno gridato a gran voce nel corso degli ultimi anni. Non è un caso infatti, che stando ai dati Ismea mentre il consumo di pasta è calato in tutta italia, quello dei prodotti Senatore Cappelli invece è cresciuto di circa del 3%.

La Coltivazione Di Grano Di Senatore Cappelli, La Storia

La coltivazione del Grano Senatore Cappelli è una storia molto antica che risale all’inizio del Novecento quando il marchese Cappelli ha iniziato una sperimentazione con varie tipologie di grano e frumento, in modo da dar luogo ad una varietà molto più particolare. Ad oggi, per produrre la pasta non si usa il grano duro antico, ma si usa invece quello là più moderno e molto meno spesso. È chiaro che la lavorazione di questa tipologia particolare di prodotto è molto più impegnativa, spesso perché viene fatta attraverso l’agricoltura biologica e i suoi criteri. Cercare però di dare una risposta alla richiesta di un’alimentazione sana e ricca, ha fatto in modo che la produzione e la coltivazione di Grano Senatore Cappelli fosse di nuovo diffusa in tutta Italia pur partendo da quelli che sono i terreni che permettono questo tipo di riproduzione. I prezzi saranno anche più alti, ma la qualità è davvero molto difficile da equiparare. I prodotti di vario tipo di generi alimentari tutti hanno gli standard organolettici tipici di questa azienda ed inoltre, hanno delle proprietà nutritive e salutistiche davvero uniche al mondo.

Leave a Comment