L’AD e DG Luigi Ferraris: il Piano Terna 2019-2023 accelera la crescita sostenibile

L’AD e DG di Terna Luigi Ferraris presenta il Piano “Grids and Values” 2019-2023: le strategie del Gruppo per incentivare la crescita sostenibile nel Paese.

Luigi Ferraris, AD Terna

Luigi Ferraris: il valore degli investimenti di Terna nel quinquennio 2019-2023

Che il gruppo Terna sia pronto a raccogliere la sfida della transizione energetica, lo dicono i numeri inclusi nel Piano “Grids and Values – Accelerating a Sustainable Growth”. Cinque anni, 2019-2023: un orizzonte temporale importante per chi, come sottolinea l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris, punta a “esercitare un ruolo guida per una transizione energetica sostenibile, facendo leva su innovazione, competenze e tecnologie distintive a beneficio di tutti gli stakeholder”. E 6,2 miliardi di euro di investimenti, il 20% in più rispetto al piano precedente: per Terna “l’impegno economico più alto di sempre”, risorse, per riprendere le parole dell’AD Luigi Ferraris, che “accompagnano il sistema elettrico verso la completa decarbonizzazione e favoriscono la piena integrazione in rete di energia da fonti rinnovabili”. Nello specifico, la maggior parte è indirizzata allo sviluppo della rete elettrica nazionale, con interventi sulla razionalizzazione delle linee, le interconnessioni con l’estero e la realizzazione di nuovi elettrodotti in cavo interrato o sottomarino a ridotto impatto ambientale.

Strategy Terna 2019-2023: la presentazione dell’AD e DG Luigi Ferraris

Parlando della Strategy 2019-2023 di Terna lo scorso 21 marzo, l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris ne ha evidenziato le direttrici: “Sostenibilità e dialogo con il territorio, innovazione e digitalizzazione, persone e know-how industriale, rappresentano gli elementi chiave del nostro sviluppo”. Nei prossimi anni Terna riserverà sempre più attenzione ai territori: il confronto con le comunità locali, il rispetto dell’ambiente e l’utilizzo di tecnologie tra le più avanzate saranno centrali nelle strategie di crescita del Gruppo. Nell’arco del Piano, ad esempio, si prevede l’entrata in esercizio di nuove linee elettriche che, per oltre il 60% saranno realizzate in cavo terrestre o sottomarino, a ridotto impatto ambientale. In materia di digitalizzazione e innovazione della rete poi, l’AD e DG Luigi Ferraris ha precisato come circa 700 milioni di euro saranno impiegati nello sviluppo di soluzioni e progetti ad elevate prestazioni tecnologiche per fronteggiare la crescente complessità del sistema. Soluzioni costantemente condivise con tutti gli stakeholder sul territorio: “Per noi il dialogo con le istituzioni locali è abilitante: lo scorso anno abbiamo fatto più di trecento incontri con le comunità locali in questo senso”.

Leave a Comment