Giro d’Italia 2019: l’iniziativa di Autostrade per l’Italia “Il Giro nel Giro”

Nell’ambito del Giro d’Italia 2019, Autostrade per l’Italia ha ideato il progetto “Il Giro nel Giro” al fine di valorizzare le bellezze paesaggistiche italiane, coniugandole con la passione per il ciclismo. Il bilancio dell’iniziativa è ottimo.

Autostrade per l'Italia

Autostrade per l’Italia: il progetto “Il Giro nel Giro”

Bilancio positivo per l’iniziativa “Il Giro nel Giro”, ideata da Autostrade per l’Italia. Il progetto è stato lanciato nell’ambito dell’edizione 2019 del Giro d’Italia. Si tratta di un tour amatoriale basato su cinque tappe a cui hanno partecipato esperti e appassionati di ciclismo italiani, riscoprendo da vicino anche lo splendido patrimonio paesaggistico italiano. Non a caso, il Direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing del gruppo Atlantia e Autostrade per l’Italia Francesco Delzio l’ha definito “Un inno alla bellezza. Quella dei beni artistici dichiarati patrimonio dell’umanità, che rendono unica l’Italia dalla provincia alle città d’arte, e insieme quella del ciclismo amatoriale capace di coinvolgere e appassionare tutta la famiglia”. Durante l’itinerario, i corridori hanno avuto la possibilità di ammirare noti beni dell’Unesco quali il centro storico di Firenze, la Villa Adriana a Tivoli, i Monumenti Paleocristiani a Ravenna e la Villa Barbaro a Maser.

Autostrade per l’Italia: l’impegno nell’esaltazione del patrimonio italiano

“Il Giro nel Giro” è un esempio di valorizzazione delle bellezze paesaggistiche italiane che nasce da un altro progetto di Autostrade per l’Italia: “Sei in un paese meraviglioso”. Il fine ultimo del gruppo Atlantia è la promozione del patrimonio culturale, naturalistico e gastronomico del Belpaese attraverso il racconto di 300 esperienze che coinvolgono oltre 1.000 Comuni italiani e 40 beni Unesco presenti nella penisola. Lo stesso obiettivo è perseguito dall’iniziativa ideata nell’ambito del Giro d’Italia 2019, come conferma Francesco Delzio: Autostrade per l’Italia rilancia il suo ruolo sociale come strumento di promozione delle bellezze dei territori attraversati dalla nostra rete e come vetrina dei valori migliori dell’identità italiana caratterizzata da un incrocio unico di paesaggi e attività dell’uomo”. Le cinque tappe dell’edizione 2019 dell’appuntamento sono state così calendarizzate: Vinci – Centro storico di Firenze (13 maggio), Frascati – Tivoli, Villa Adriana (15 maggio), Ravenna – Sant’Apollinare in Classe (21 maggio), Treviso – Maser (31 maggio).

Leave a Comment