Perchè Vale La Pena Fare Un Lascito Testamentario, Un Esempio

Molte persone arrivano in una fase della propria vita in cui decidono di fare testamento e decidere a chi lasciare i propri beni. Quando arriva questo momento significa che si sta raggiungendo una maturità tale da capire se effettivamente il caso di iniziare a studiare i propri beni. Alcuni che non hanno una successione ereditaria non chiara oppure che non vogliono lasciare i propri beni a determinati parenti che nel corso della propria vita non hanno avuto certo come amici, possono decidere di optare per un lascito testamentario. Esistono vari esempi di lascito testamentario che si possono prendere in considerazione. Uno tra tutti vi è quello solidale. L’esempio di lascito testamentario solidale, fa capire quanto potrebbe essere importante lasciare il proprio avere, in caso di disaccordo ad un ente benefico che lavora per occasione di poter migliorare vari aspetti della vita di chi è stato meno fortunato di noi.

Lascito Testamentario, Un Esempio Di Atto Da Redarre

Chi ha intenzione di fare un lascito testamentario deve scrivere il proprio testamento in maniera chiara e precisa. Esistono vari metodi con cui possibile fare un lascito testamentario. Innanzitutto, si può redarre un testamento olografo. Il testamento olografo è un testamento che viene scritto di pugno dal testatore che deve specificare data, pieno possesso delle proprie facoltà e soprattutto deve chiarire tutti i tuoi dati anagrafici nella sede della compilazione di tale atto. Un altro tipologia di documento da scrivere per il proprio testamento è quello pubblico. Il testamento pubblico viene scritto davanti al notaio alla presenza degli eredi in modo tale che tutti sappiano quali sono le volontà della persona interessata. Inoltre, c’è anche la possibilità sempre davanti al notaio di scrivere il testamento privato, ovvero quello che viene scritto dal testatore e dal pubblico funzionario senza interpellare le persone interessate che invece saranno chiamate solo a sopraggiunto decesso.

Un Esempio Di Lascito Testamentario Ed Eventuali Difficoltà

Quando si decide di fare un lascito testamentario che sia ben diverso da quella che è la normale successione ereditaria, la cosa importante è specificare bene a chi vuole indirizzare i vostri averi. Un esempio di lascito testamentario è quello che viene fatto ad una ONLUS oppure ad un ente no profit che opera per determinati progetti che magari servono a dare sostegno a delle aree svantaggiate del mondo o per curare alcune malattie rare, che possano essere pericolose per la salute dei bambini adulti o altre categorie. Quando non sono ben chiari tutti i dettagli circa le vostre volontà potrebbero sorgere dei problemi di natura giuridica e legale con gli eredi diretti che potrebbero impugnare il testamento. Per evitare queste problematiche è perciò opportuno scrivere nel modo giusto il proprio testamento.

Scrivere il proprio testamento, un esempio di lascito testamentario impeccabile

Descrivere il proprio testamento nel modo giusto, bisogna seguire delle regole ben precise. Innanzitutto, bisogna chiarire tutti i propri dati, specie nel testamento olografo, specificare di essere nel pieno possesso delle proprie facoltà e andare a chiarire quali sono tutti i dettagli in termini di beni e averi. Inoltre, se state facendo un lascito testamentario, il consiglio è quello anche di trovare una sorta di modello da seguire in modo tale da non rischiare di redarre un atto testamentario che poi possa essere invalidato dai vostri eredi. Fate sempre attenzione al modo in cui scegliete la redazione del testo è solo in questi termini di riuscire ad ottenere il rispetto delle vostre volontà anche dopo il decesso. La scelta sul lascito testamentario da fare è un esempio, che darete anche ai vostri posteri nonché a voi stessi che capiranno quanto per voi è stata importante la loro presenza nella vostra vita.

Leave a Comment