La moneta ungherese: consigli utili per fare acquisti a Budapest

Dagli albori dell’Europa ad oggi sono passati alcuni decenni e i paesi entrati nella comunità europea sono sempre di più. Nonostante questo non tutti sono entrati nella comunità monetaria e uno di questi è proprio l’Ungheria. Chi sceglie di viaggiare in questo paese non potrà fare acquisti con la valuta dell’Euro in contanti ma dovrà ritirare da uno sportello bancario la moneta ungherese, cioè il fiorino.

Questa valuta è accettata solamente nello stato ungherese, ma se scegli di fare acquisti o pagare in carta di credito o debito potrai farlo senza problema. Sono accettati i principali circuiti internazionali come Mastercard, Visa, Maestro e American Express.

Quanto vale il fiorino in euro

Per fare acquisti in contanti è necessario cambiare la valuta estera in moneta locale ed è possibile farlo nei vari uffici addetti al cambio, oppure direttamente in una banca. Il tasso di cambio corrente per un euro è di 322,35 HUF e generalmente il costo della vita è leggermente più basso rispetto a quello in Italia. Infatti, cenare al ristorante e fare acquisti al supermercato è più economico e nei locali meno turistici è possibile mangiare a prezzi economici.

Non solo, a Budapest è presente una attiva vita notturna che aumenta durante i mesi estivi grazie al bel tempo e alla presenza di festival, attività lungo il danubio e la presenza di tanti luoghi di interesse da visitare.

Come in tanti paesi in cui non è accettato l’euro può accadere che alcune persone cerchino di cambiare i fiorini nella valuta unica europea. In questo caso è consigliato non acconsentire al cambio perché, oltre che illegale, sicuramente il tasso di cambio è maggiore ed è importante non essere raggirati da individui con intenzioni malevoli.

La moneta ungherese e il costo della vita a Budapest

Il costo della vita in Ungheria è leggermente più basso rispetto all’Italia: beni primari e servizi generici hanno un costo più basso e sono molte le persone che si recano in questo paese per trascorrere alcuni giorni di vacanza o richiedere delle visite specialistiche nelle cliniche private.

L’Ungheria non è ancora entrata nella moneta unica e al momento non è prevista una data di entrata. Ci sono vari motivi per questa decisioni e sono legati principalmente ai rapporti economici con gli altri paesi dell’Eurozona.

Inoltre, durante un viaggio in questa città troverete molti bancomat per ritirare contanti ma se noleggiate una macchina e uscite dalla capitale sono meno frequento. Per questo motivo, conviene pagare con la carta di credito in modo da non pagare nessuna tassa di cambio negli uffici appositi. Conviene evitare di cambiare l’euro in fiorini all’interno di hotel, stazioni e aeroporto perché generalmente il prezzo è più alto.

Leave a Comment