Federico Motta Editore cura il catalogo della mostra “Andy Warhol Timeboxes”

Immergersi nella mente di Andy Warhol attraverso una mostra unica, fatta di installazioni nelle quali inoltrarsi per venire circondati da pareti decorate dalle carte originali dell’artista. Federico Motta Editore ne ha tratto un catalogo che è esso stesso un’opera d’arte dall’innegabile valore.

Federico Motta Editore

Federico Motta Editore: nella mente di Andy Warhol

“Andy Warhol Timeboxes” è una mostra fuori dal comune, organizzata a Trieste nel luglio 2006 presso il Centro Espositivo di Arte Moderna Contemporanea. Il concept, articolato e particolare, prevedeva l’installazione di grandi contenitori: i visitatori avevano la possibilità di entrarvi per trovarsi avvolti in una stanza dalle pareti decorate con riproduzioni di carte da parati originali di Warhol. La mostra garantiva così un’esperienza sensoriale a 360 gradi, un viaggio all’interno della mente del grande artista. Federico Motta Editore ha curato il catalogo della mostra, realizzandone ben due versioni di cui una in versione una limited edition. Si tratta di un’opera dal grande valore artistico che va oltre la funzione del semplice catalogo illustrativo, diventando così una fonte preziosa per sintetizzare l’arte di Andy Warhol. L’opera edita da Federico Motta Editore, di oltre 300 pagine, è realizzata con ben 14 tipi di carta differenti, che raccolgono più di 450 soggetti, pop up e invenzioni mobili che riproducono alcuni oggetti contenuti nelle “Time Capsules” originali dell’artista, elementi che fungono da nucleo principale della mostra. Per la stesura del saggio introduttivo, Gianni Salvaterra ha collaborato con Robert Rosenblum, professore di Fine Art presso la New York University.

Federico Motta Editore: non solo Enciclopedie

I settori di interesse di Federico Motta Editore non si limitano al mondo dell’Enciclopedia ma spaziano dall’editoria per ragazzi (MottaJunior) alle collane di architettura e riviste di moda. La collana di libri d’arte e fotografia, con la pubblicazione di famosi cataloghi delle grandi mostre d’arte, ha avuto particolare impulso negli anni, accrescendo il valore culturale e internazionale della Casa Editrice. Fondata nel 1929 con il nome di “Cliché Motta”, l’attività commerciale cresce e raggiunge direttamente le famiglie su tutto il territorio italiano. L’attenzione verso le famiglie e l’innovazione rimangono sempre due pilastri della filosofia di Federico Motta Editore. Il valore e l’autorevolezza delle opere si accrescono grazie a vari riconoscimenti e alle collaborazioni con autori di fama internazionale come Umberto Eco e Margherita Hack. La Casa Editrice ha sviluppato partnership con Telecom, Telefono Azzurro, Zecchino d’Oro, Rai, Disney, il Sole 24 Ore, Corriere della Sera e molti altri. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti vanno ricordati il Premio Pirelli InterNETional Awards, vinto nel 2007, e l’Ambrogino d’Oro, nel 1980.

Leave a Comment