La Guida Su Come Fare Testamento Olografo

Quando arriva un momento della propria vita in cui bisogna fare un po’ di resa dei conti, è evidente che il lascito testamentario inizia ad avere un ruolo molto importante. Scegliere di mettere a posto le proprie fare prima di morire è importante, perché non solo vi garantirà di poter stare tranquilli affrontare questa ultima fase della vostra vita ma inoltre, vi sarà anche l’occasione di poter finalmente fare un bilancio e decidere quali sono le cose importanti e quali sono i segnali che volete lasciare ai vostri posteri. Decidere di puntare tutto su quote di beneficenza oppure optare per la rigida prosecuzione della successione testamentaria, sono decisioni valide entrambe ma che devono essere prese quando si è nel pieno della propria facoltà e valutando tutti gli aspetti però e quindi contro. Il lascito testamentario deve essere ben valutato e soprattutto, deve essere fatto secondo quelli che sono i criteri previsti dalla legge.

Come Scrivere Un Testamento Olografo Senza Ricorrere All’aiuto Di Nessuno.

Esistono varie tipologie di testamento che possono essere effettuate da persone che vogliono mettere in chiaro nel proprio volontà prima di morire. Tra le tipologie di testamento maggiormente utilizzate vi sono quelle del testamento pubblico davanti al notaio nonchè il testamento olografo, che viene fatto di proprio pugno. Questa tipologia particolare di testamento prevede di scrivere nel dettaglio le volontà della persona che vuole lasciare dei beni e nella fase successiva andare a specificare nomi cognomi bene avere di quanto si vuole lasciare e chi sono i destinatari. Sarà importante specificare che si è nel pieno possesso delle proprie facoltà e inserire tutta una serie di elementi che serviranno a validare dopo la vostra morte quel documento che avete redatto quando eravate ancora coscienti di ciò che volevate lasciare e a chi lasciarlo.

Tutti Gli Elementi Di Un Lascito Testamentario, Come Scrivere Un Testamento Olografo

Innanzitutto, per scrivere un testamento olografo, bisogna prendere la carta semplice e siglare con la data e luogo in cui si sta redigendo questo importantissimo documento. Una volta fissata data e luogo, dovete chiarire che si tratta di un documento che state scrivendo nel pieno possesso delle vostre facoltà, andando a chiarire poi che lo scrivete per determinati motivi. Ricordatevi poi di firmare una volta finito il documento, sempre di proprio pugno e di sottolineare tutto quello che volete lasciare in beneficenza e quello che invece non volete che rientri nella suddivisione quanto piuttosto seguire la normale successione ereditaria.

Perché Scrivere Un Testamento Olografo E Le Alternative

Molte persone decidono di scrivere un testamento olografo per suddividere i propri beni prima della morte. Però è anche vero che esistono altre forme di lascito testamentario che possono essere prese in considerazione. Tra queste ad esempio, vi sono i lasciti testamentari che vengono effettuati attraverso un testamento davanti al notaio. È possibile optare per un testamento davanti al notaio che venga fatto in modo pubblico. Praticamente vengono contattati gli eredi degli interessati e il testamento viene redatto davanti a tutti in modo ufficiale. Un’alternativa potrebbe essere anche quella di rivolgersi al notaio per un testamento, che però invece opta per una redazione di natura segreta. In quel caso solo la persona interessata insieme al proprio notaio,  scriverà il documento dove il funzionario sarà garante delle volontà del testatore. Questa è un’altra forma di versamento molto diffusa che viene anche spesso discussa, ma di sicuro è valida da un punto di vista legale. A queste cose aggiunge il testamento olografo di cui abbiamo già parlato, e che prevede la redazione del documento scritto di pugno proprio dal testatore che quindi dà l’occasione di poter usufruire di piena libertà facendo valere le proprie volontà future.

Leave a Comment