Il pellets di canapa essiccata naturalmente da coltivazione organica.

Le varietà di canapa light legale 100% naturale presenti in commercio sono molte, ma la qualità di cannabis cambia a seconda delle diverse proprietà che la pianta ha in se. La cannabis light si ottiene dell’essiccazione della pianta di marjuana o più nello specifico vengono essicate le cime di specie cannabis sativa. Successivamente all’essicazione vengono prodotti diverse tipologie di prodotti uno di questo è il pellets di canapa. Una cosa importante da sapere è che la vendita di cannabis è ovviamente illegale, ciò che la rende legale è in relazione al basso contenuto di THC, il cannabinoide che rende la cannabis una pianta dalle proprietà psicotropiche in grado di causare quindi uno stato confusionale in chi la assume. La cannabis legale contiene nelle infiorescenze la “parte migliore” in quanto è la parte in cui è racchiuso il CBD, acronimo di cannabidiolo. Il CBD sarebbe in grado di contrastare gli effetti psicotropici del THC e si è scoperto negli ultimi anni che avrebbe una certa efficacia anche in molte situazione cliniche, apportandone dei straordinari benefici, poiché a differenza del THC non è un elemento psicoattivo.

Il pellets di canapa dalle infiorescenze femminili

Come abbiamo già detto la parte migliore da dover prendere in considerazione è quello delle infiorescenze femminili in cui è contenuto il CBD. Vediamo però quali sono le differenze tra CBD cannabidiolo e THC tetraidrocannabinolo, la prima differenza che va messa in risalto dovrebbero essere gli effetti psicotropi dei due agenti, il che rende uno legale e l’altra no. Entrambi sono dei cannabinoidi, nonostante questo però sono due principi che agiscono in maniera completamente diversa se non opposta. Il CBD non ha proprietà psicoattive e non provoca nessuna alterazione dei consumatori è non causa nessun tipo di effetto collaterale particolarmente noto, anzi negli ultimi anni si è scoperto avere proprietà efficaci per diverse situazione cliniche. Tutto il contrario se si parla invece di THC che invece provoca alterazione dei consumatori provocandone degli effetti collaterali come paranoia e ansia, gli effetti sono paragonabili ad una psicosi. In 5g di pellet  di canapa light ad esempio la composizione è di 9.5% di CBD e 0.2% di THC rientrando quindi nei limiti di legge avendo un tenore inferiore.

Perché scegliere il pellets di canapa

I prodotti che ne derivano dalla canapa sono tantissimi, quello che più rientra nell’immaginario comune è la canapa additata come prodotto tossico, quello che non si sa è che sta trovando spazio nelle nuove tecnologie, un modo intelligente per utilizzare la canapa è quello per il riscaldamento degli ambienti utilizzando il pellets di canapa, poiché la canapa è una pianta composta da un ottimo materiale di biomassa ed essendo una pianta annuale potrebbe essere considerata come fonte pressochè inesauribile, senza considerare la sua capacità di purificazione dei terreni. Il pellets di canapa maggiormente conosciuto è però quello ad uso collezionistico, dei veri e propri panetti di canapa legale, prodotta rigorosamente senza semi di altissima qualità proveniente dalle infiorescenze femminili di coltivazione organica, l’essiccazione naturale permette alla pianta di trattenere i suoi principi attivi e la fragranza. Le qualità di pellets reperibili in commercio sono sicuramente la skunk un prodotto dalla fragranza estremamente pungente, sicuramente la migliore nella sua categoria.

Leave a Comment