Turismo esperienziale sotto il brand “Sempre connessi con Ravenna”

Il Territorio ravennate con il progetto “Sempre Connessi con Ravenna” è stato fra i protagonisti di AGRI@TOUR, unico evento in Italia interamente dedicato alla vacanza en plein air. Agri@Tour ha rappresentato sicuramente il contenitore ideale per lavorare nell’ottica di questo progetto che, sostenuto dalla Camera di Commercio ravennate e frutto della collaborazione fra Stabilimenti Balneari della costa (gruppo Happy Bio), Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), Confcommercio di Ravenna, si sta configurando nel tempo non solo come proposta di vacanza sul Territorio, ma anche come vero e proprio elemento attrattivo in grado di stimolare flussi in arrivo, aumentando il bacino di utenza a nuovi mercati. Il gruppo ravennate attraverso questo il progetto ha creato un sistema per la promozione del Territorio che comunica le eccellenze presenti (enogastronomia, accoglienza, produttori, etc.) attraverso una comunicazione innovativa, che si avvale anche di strumenti digitali in maniera efficace.

“E’ un appuntamento – sostiene Fausto Faggioli, promotore dell’iniziativa – per scambiare attività di rete a diversi livelli in modo dinamico, al fine di realizzare azioni congiunte con altri gruppi che adottano un approccio analogo in un’altra Regione. Gli imprenditori della costa, presenti ad Agri@Tour, stanno realizzando un’importante e significativa sinergia di promozione turistica, investendo su un nuovo modo di fare vacanza che comprenda anche una proposta di turismo eco-friendly, quale elemento sia di attrazione che di fidelizzazione.”

“E’ una nuova visione del sistema di offerta turistica – aggiunge Gabriele Comandini, Confcommercio Ravenna – con l’obiettivo di migliorare qualitativamente l’attuale modo di visitare e comprendere i patrimoni locali.”

Conclude il gruppo: “Viaggiare lentamente, prendersi il tempo per assaporare le atmosfere, cogliere le sfumature del paesaggio, abbracciare con i sensi la bellezza dei luoghi che si visitano valorizza la qualità dell’esperienza turistica e promuove lo sviluppo del territorio in un modo del tutto responsabile ed  eco-sostenibile. Il “turismo eco-friendly” è un grande fattore capace di generare attività, centrato sugli operatori dell’accoglienza, affiancati da imprese rurali, associazioni sportive, attività di promozione, di marketing e di vendita.”

A chiusura dei lavori,  il gruppo d’imprese ravennati ha organizzato un “Happy Bio”, proponendo una degustazione di prodotti biologici del Territorio.

Leave a Comment