Le imprese ravennati si organizzano per creare un contesto competitivo e di qualità

Una condivisione unanime per il progetto “Sempre connessi con Ravenna” che, frutto della collaborazione fra Stabilimenti Balneari della costa (gruppo Happy Bio), Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), Confcommercio di  Ravenna con il sostegno della Camera di Commercio ravennate, nell’appuntamento veronese di FieraCavalli 2018 ha visto la collaborazione di Ciset-Ca’ Foscari Venezia e Regione Veneto, E.A.R.T.H. Academy e Fieracavalli-Verona.

“La parola d’ordine per l’anno turistico del 2019 sarà “lentezza”- sottolinea Fausto Faggioli, promotore dell’iniziativa – e così, dopo il 2017 anno dei Borghi e il 2018 anno del Cibo, il 2019 viene battezzato anno del Turismo Lento, un ulteriore modo per valorizzare questo progetto di approccio al viaggio che promuove la qualità dell’esperienza turistica. In futuro si competerà sulle esperienze che le imprese sono in grado di realizzare per i propri ospiti/turisti e in questa logica delle esperienze il gruppo d’imprese ravennati ha dato vita a partnership pubblico-privato per trovare soluzioni di interazione efficaci fra gli attori della filiera Territorio.”

“Un profilo “slow”- sottolinea Gabriele Comandini, Confcommercio Ravenna – che non deve essere interpretato come un fenomeno del momento o un innovativo prodotto turistico, ma come una filosofia di vita, un turismo eco-friendly quale movimento sociale e globale che negli ultimi anni ha caratterizzato i diversi settori del territorio, soprattutto quelli turistici. “

Proponendo una degustazione di prodotti biologici del Territorio, termina il gruppo Stabilimenti Balneari del progetto: “In questa “connessione” con Ravenna portiamo avanti anche le attività del progetto “Scuderie Didattiche” nell’ambito del programma “Il mare d’inverno” dedicato a tanti giovanissimi aspiranti “cavallerizzi” con la proposta di vivere giornate di attività ludico-sportive incentrate sul cavallo come mezzo privilegiato di integrazione con l’ambiente. Un’iniziativa vincente, un’interessante esperienza per i bambini, che contribuisce anche a veicolare il grande patrimonio di un entroterra da vivere a completamento di un’offerta turistica che non vuole essere solo spiaggia e mare.”

Leave a Comment