Storytelling: come funziona e come può migliorare l’immagine del vostro brand

Lo Storytelling può essere definito come la scienza e l’arte di comunicare raccontando storie. Nel marketing, dove si parla di Corporate Storytelling (o Storytelling aziendale) significa approfittare della straordinaria potenza delle storie per collegarsi direttamente alle emozioni del consumatore, in modo da aumentare la popolarità di un brand e far crescere le vendite.

Tutti ricordano il famoso discorso di Steve Jobs alla Stanford University, ma quello che in pochi hanno notato è l’utilizzo della tecnica della narrazione per avere un impatto sul pubblico.

Jobs racconta tre storie realmente accadute, ognuna con una splendida morale.

Il tutto per arrivare a uno scopo: ispirare una nuova generazione di studenti.

Ognuno di noi ha una storia, ogni azienda ha una visione, ogni imprenditore (piccolo o grande) ha una storia alle spalle, ha esperienze da raccontare, ha sogni da condividere.

Grazie al web, a differenza del passato, anche i piccoli imprenditori e le piccole aziende hanno la possibilità di raccontarsi al proprio pubblico.

Fare Digital Storytelling e scrivere queste storie nel tuo blog, sul tuo sito o sui social è qualcosa che ti aiuterà a connetterti ai tuoi lettori, ti farà apparire più “reale” e ti consentirà di raggiungere diversi obiettivi:

aumentare le visite al tuo sito web o blog
far crescere la popolarità del tuo brand sui social network
rafforzare la percezione positiva del tuo prodotto/servizio
stimolare le vendite
Lo Storytelling è un alleato strategico in ogni progetto di digital marketing.

Questa arte della narrazione non è l’ultima moda del momento e non è certo nata con Steve Jobs.

La sua origine risale a più di 40.000 anni fa, ben prima che le parole marketing e online marketing apparissero sulla terra. Ben prima che qualunque essere umano potesse anche solo pensare di creare un business online o lavorare da casa con Internet.

l’evoluzione dello storytelling

Siamo all’inizio del Neolitico. I Dinosauri sono appena scomparsi dalla terra. In questo periodo di cambiamento nasce il primo narratore, che utilizzando le pitture rupestri colora le pareti delle caverne preistoriche.

E dopo 40mila anni parliamo ancora di Storytelling … Beh, qualcosa dovrà pur significare, giusto?

Se nessuno avesse mai realizzato quelle pitture, il mondo sarebbe un posto diverso.

Le storie sono state, sono e saranno sempre necessarie per il desiderio umano di conoscere il suo passato, di imparare, di crearsi un’identità e, naturalmente, di evolversi grazie a loro.

Siamo sopravvissuti grazie alle storie. Ci evolviamo grazie a loro e attraverso di loro. Raccontiamo storie da ricordare, per ricordare da dove veniamo e dove sta andando la nostra società. Raccontiamo storie per difendere i nostri diritti, per non lasciar sparire i valori che i nostri antenati ci hanno tramandato attraverso le generazioni.

Alla fine, tra i tanti, raccontiamo storie essenzialmente per non dimenticare chi siamo veramente.

E se nel terzo millennio stiamo raccontando ancora storie ogni giorno, sarà perché abbiamo sicuramente ancora bisogno di loro… a tutti i livelli: personale, professionale e umano.

Il potere di una buona storia è essenziale oggi per qualsiasi strategia di Inbound Marketing, perché permette di espandere e amplificare le sensazioni, le emozioni e i sensi del pubblico in moda costruire un legame speciale con ciò che viene percepito.

Fonte: dariovignali.it

Seguici sui social