Community e Reputation Manager uniscono le forze: Auro Palomba lancia Reputation Science

Nasce Reputation Science, prima società in Italia specializzata nella gestione della reputazione di aziende, manager, istituzioni in modo integrato e scientifico: frutto di una joint-venture tra Community Group e Reputation Manager, è stata presentata dal Presidente Auro Palomba e dall’AD Andrea Barchiesi.

Auro Palomba

Auro Palomba, Community: il valore di Reputation Science

L’ultima (in ordine di tempo) avventura professionale del Presidente di Community Group Auro Palomba si chiama Reputation Science. Frutto della joint-venture con Reputation Manager, si configura come la prima società in Italia in grado di gestire in modo scientifico e integrato la reputazione online, unendo le forze e le competenze delle due realtà attive da oltre dieci anni nel settore. Con un team composto da oltre ottanta professionisti che include esperti di comunicazione, ingegneri, analisti e consulenti di crisi manageriali, fonda il proprio modus operandi su una rigorosa analisi dei dati supportata da metodi matematici (data driven strategy), sfruttando l’integrazione tra le tecniche di ricerca di mercato, in cui è specializzato il gruppo guidato da Auro Palomba, con la gestione dell’ecosistema digitale, area in cui annovera innovative competenze ingegneristiche Reputation Manager, la società fondata e guidata da Andrea Barchiesi. Una nuova via che si traduce per il cliente in una nuova, importante opportunità: avere una visione chiara dello stato della propria reputazione e degli orientamenti dei propri stakeholder con la possibilità di individuare tempestivamente anche le potenziali minacce.

Community: Auro Palomba sulla nascita di Reputation Science

“Ogni impresa, istituzione o manager sa bene quanto la reputazione sia un asset centrale nella capacità di perseguire i propri obiettivi di crescita”: nel presentare Reputation Science, il fondatore e Presidente del gruppo Community Auro Palomba fa notare come nel panorama attuale curare la propria reputazione sia sempre più fondamentale. “Con l’esplosione dell’accesso alla rete, sono cambiati i paradigmi della comunicazione: restare invisibili non è più un’opzione percorribile, dal momento che i media e le community – online e offline – hanno sempre più la capacità di definire la nostra identità anche in modo autonomo, se il flusso di informazioni non viene gestito” spiega infatti Auro Palomba. Dunque la capacità di parlare ai propri stakeholder rende obsoleta la tradizionale barriera tra comunicazione online e offline: in questa prospettiva è quanto mai necessaria “una gestione integrata della reputazione”, come ribadisce il Presidente del gruppo Community. Da qui l’idea di dare vita insieme a Reputation Manager, leader nel settore dell’ingegneria reputazionale, a questa nuova società: “Crediamo fortemente e da sempre in un approccio scientifico alla comunicazione, integrato in tutte le fasi del ciclo reputazionale – aggiunge l’AD Andrea Barchiesi – dalla definizione degli obiettivi di comunicazione dell’azienda alla proposizione strategica per realizzarli”.