Alta formazione per i nuovi operatori del Turismo

Stanno volgendo al termine le attività del biennio formativo ITS “Tecnico superiore per la gestione di strutture turistico ricettive” che ha l’obiettivo di creare profili professionali con competenze tecniche all’avanguardia adeguate alle esigenze del settore turistico ricettivo. Un’opportunità per i giovani, un’occasione per le imprese che potranno contare su figure specializzate in grado di inserirsi nei settori strategici del sistema economico e produttivo. Il Corso è organizzato dalla Fondazione I.T.S. di Forlì Cesena, sede distaccata di Rimini “Turismo e Benessere”, composta da Scuole, Università, Imprese, Enti locali e di Formazione per garantire uno stretto legame con il mondo produttivo e della ricerca,  quindi innovazione e qualità.

Significativo e al tempo stesso impegnativo, l’incontro del gruppo con Liviana Zanetti, presidente APT Emilia Romagna, sui temi del Turismo tra i quali spicca il progetto “Terre di Piero della Francesca”. Un progetto che abbraccia sei comuni (Rimini, Urbino, Sansepolcro, Monterchi, Arezzo, Perugia) di quattro regioni (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria) con la proposta di itinerari alla scoperta delle opere del maestro quattrocentesco della prospettiva pittorica, realizzate e custodite in questi Territori.

“La cultura – sottolinea il presidente Liviana Zanetti – è oggi più che mai il nostro asso nella manica. Soprattutto quando, come nel caso degli itinerari legati a Piero della Francesca, permette di andare alla scoperta del Belpaese, dei suoi meravigliosi scenari paesaggistici e della sua ineguagliabile enogastronomia”.

“Questi Progetti – aggiunge Fausto Faggioli, docente del Corso – aprono uno scenario di cambiamento che permetterà alle imprese di investire “nella rete” per una nuova economia in cui la continua produzione di cultura e conoscenza, viene utilizzata per creare benefici a favore di tutti gli attori del Territorio. La collaborazione iniziata anni fa con la Fondazione ci ha portato nel tempo a formare nuovi tecnici e fra gli obiettivi di questo percorso formativo prioritario sarà quello di allinearci alle linee guida dello “smart land”. Nell’incontro di oggi, il tema del “viaggio” qualifica e valorizza molteplici opportunità, non ultima quella di far diventare il “viaggio stesso” un’occasione di promozione. Sia come “percorsi e strumenti” di ospitalità, sia come “sistema di servizi”  a garanzia della qualità dell’accoglienza.”

In sintonia con queste linee guida, il gruppo di lavoro afferma: “Progettiamo le esperienze del futuro. Non è solo uno slogan, è la nostra vision. Siamo determinati a rinnovare l’offerta attraverso idee innovative spendibili nel Turismo. Grazie a questo percorso abbiamo sviluppato un vero e proprio team, deciso a promuovere il necessario rilancio del Territorio, attivando un progetto di network orientato alla fusione tra emozioni ed esperienze.  Progettualità, intraprendenza ed eterogeneità come percorsi e orientamenti diversi che mirano ad un obiettivo comune: la crescita del Turismo&Benessere.  Siamo pronti ad investire su noi stessi, mettendoci in gioco al fianco dei rappresentanti del settore.”

“Laboratori pratici con software specialistici – termina Paola Frontini, coordinatrice del corso – visite, stage e project work in aziende, workshop e seminari di approfondimento sono solo alcune delle attività che i corsisti affronteranno in questo percorso formativo. Inoltre verrà data la possibilità di svolgere parte delle attività di stage o tirocinio all’estero.”

Il team  di lavoro è composto da: Francesca Acampora, Nicholas Chianese, Antonio Marchionna, Michele Marino, Livia Gavelli, Lisa Padovani, Catia Minotti, Lorenzo Rocchi, Rosanna D’Amico, Luna Galeotti, Maddalena Berardi, Giuseppe Pastore, Alessia Stella, Stefano Bossoli, Paolo Esposito, Andrea Montanari, Mattia Ceccoli, Maria Di Monte, Tamara Balacchi.