Play your Tokio Hotel

Tokio Hotel - concorso Seven - applicazione Facebook da LiveXtentionParte il concorso Seven dedicato ai veri fan dei Tokio Hotel, che mette in palio zaini autografati e ingressi gratuiti per le tappe italiane dell’Humanoid City Tour a Torino, Padova, Roma e Milano.

A supporto del lancio del concorso, LiveXtention – marketing agency del Gruppo Digital Magics – ha realizzato l’applicazione Facebook “Chi sei dei Tokio Hotel”: test che consente di scoprire a quale componente del gruppo si somiglia di più.
Il leader eccentrico Bill, il forte Gustav, l’istintivo Tom o il sognatore Georg. Rispondendo a semplici domande su stile, gusti e modi di fare, i fan potranno rispecchiarsi nei propri idoli e scoprire il concorso che offre l’opportunità di incontrare i Tokio Hotel dal vivo.
L’applicazione, raggiungibile al link http://apps.facebook.com/seventokiohotel/, ha riscosso da subito un grande successo, con oltre 6.000 utenti attivi registrati nei primi 4 giorni di online.

L’applicazione è inoltre direttamente collegata al sito  www.playyourtokio.com che, attraverso la sezione “Quanto sai dei Tokio Hotel”, permette agli utenti di partecipare al concorso. Una volta registrati, i fan dovranno scegliere per quale tappa dell’Humanoid City Tour vorrebbero partecipare fra Torino, Padova, Roma e Milano; e rispondere a 10 domande.
Al termine del quiz un messaggio comunicherà le risposte esatte: tra coloro che avranno risposto correttamente a tutte le domande verranno estratti 20 vincitori di 2 biglietti per il concerto dei Tokio Hotel con entrata anticipata;
Chi avrà risposto correttamente alle 10 domande senza però vincere i biglietti concorrerà, insieme a chi avrà risposto correttamente a 7, 8 o 9 domande, all’estrazione finale degli Zaini Seven “Evento” autografati dai Tokio Hotel;

I biglietti saranno estratti entro il 4 aprile, l’estrazione finale degli zaini Seven avverrà il 6 aprile.

Con questo progetto LiveXtention conferma il proprio posizionamento come agenzia capace di valorizzare i brand utilizzando i social network come strumento privilegiato di comunicazione.

Leave a Comment