A MILANO LA COSTITUENTE DELLA BANCA FEDERALE ITALIANA

Una banca vicina alle piccole e medie imprese, che si ispira a modelli di finanza etica e che reinveste le risorse raccolte sul territorio di appartenenza. Con questi presupposti e’ stata presentata dal promotore dell’iniziativa, Claudio Noschese, la strategia costitutiva della Banca Federale Italiana. Presente in aula Luigi Fusco presidente di Connecting-Managers  che si è complimentato per questa interessante e lodevole idea.
“In un momento storico come questo caratterizzato da una forte crisi indotta dai mercati finanziari, ed in cui – ha affermato – la politica non si interessa più delle esigenze del territorio e permette alle banche di poter fare il bello ed il cattivo tempo con i nostri soldi, l’idea di una banca radicata sul territorio con strumenti ed idee al servizio dei piccoli e medi imprenditori ed anche la platea dei risparmiatori che hanno visto volatilizzati i propri investimenti, a causa appunto della crisi cui accennavo prima, rappresenta un modo concreto con cui poter reagire a questo status quo. Non è più possibile che i soldi delle nostre tasse non vengano reinvestiti con una logica federalista che, al contrario, garantirebbe piuttosto una forte spinta allo sviluppo dei nostri territori”.
Uno strumento con cui questo nuovo istituto di credito intende avvicinarsi a quella che è l’ossatura del nostro sistema produttivo sarà in particolare quella del credito a progetto, con cui saranno finanziate le idee imprenditoriali più valide attraverso la presenza di un tutor che affiancherà i soggetti richiedenti in tutti gli stadi di avanzamento del progetto.
“I soldi che metteremo a disposizione – ha spiegato Noschese – saranno esclusivamente finalizzati alla buona riuscita dei progetti imprenditoriali che intendiamo accogliere. Se il lavoro del tutor dovesse risultare non positivo, magari danneggiando l’operato della banca, ci sarà una nostra Commissione che controllerà il comportamento dei soggetti coinvolti ed il corretto svolgimento del progetto finanziato. Ci rivolgiamo a imprenditori, professionisti e associazioni che hanno voglia di innovazione e sviluppo sul territorio di appartenenza”.
Nelle prossime settimane, il Comitato Promotore della BFI ha annunciato una serie di incontri che si terranno anche in altre città.

Francesco Montanino