Mindfulness , Pensiero Sistemico e Business

Il 28 e 29 giugno si terrà a Venezia Lido un seminario esperienziale 3.0 sulla tematica del lavoro: “Mindfulness, Pensiero Sistemico e Business” con Anurag Rasila Gaeta.

Ma cosa significa ‘lavoro 3.0’?

In informatica la denominazione 3.0 indirizza ad un’esperienza sempre più completa e soddisfacente che mette in relazione e si occupa di far interagire gli innumerevoli percorsi evolutivi possibili; una sorta di ulteriore evoluzione che include le più recenti e importanti scoperte tecnologiche.

Trasferire il termine 3.0 alla sfera lavorativa significa sostanzialmente riconoscere che i vecchi schemi domanda-offerta e la ripetitività del mondo del lavoro, non sono più adeguati alla necessità odierna di considerare l’individuo nella sua globalità, interiore ed esteriore.

Oggi è riconosciuto e sperimentato in più ambiti che cerchiamo un lavoro o ‘capitiamo’ in un certo lavoro perché ad esempio seguiamo percorsi familiari o comunque in qualche modo conosciuti, perché qualche amico può essere stato un tramite oppure semplicemente per una vocazione personale che ad ogni modo risponde sempre ad una storia interiore che può essere letta, approfondita e vista con chiarezza.

Le dinamiche personali influiscono sull’ambiente di lavoro; può esserci feeling oppure difficoltà con uno o più colleghi, con i dipendenti oppure con il capo; dopo un po’ di tempo il lavoro potrebbe diventare noioso o non produrre più profitti, il rapporto con i clienti cambiare e via dicendo…Quindi, le proprie dinamiche personali influenzano profondamente.

Queste poi sono inserite in un contesto ancora più ampio dato che nessun uomo è un’isola immune da ciò che lo circonda ma è costantemente in relazione con altri esseri umani e luoghi differenti, di conseguenza con altre storie personali e situazioni energetiche.

Negli ultimi anni la visione “sistemica” si è diffusa dapprima occupandosi della famiglia, poi si è allargata a tutti quegli ambienti dove semplicemente più individui si relazionano dando vita ad un insieme, determinato e regolamentato da norme e comportamenti di appartenenza.

L’ambiente di lavoro o il possibile ambiente di lavoro – se lo stai ancora cercando – è uno di questi.

In altre parole, anche quando siamo parte di uno staff o di un posto di lavoro, quando cerchiamo di entrarci oppure di uscirci, il nostro benessere lavorativo e la chiarezza sul da farsi soggiaciono ai legami inconsci creati con la realtà circostante.

Non è più possibile viversi pienamente e con soddisfazione se non allarghiamo la nostra visione alla multidimensionalità della vita e alle sue sfumature che ci accompagnano in ogni istante della quotidianità. Ecco perché l’evoluzione è necessaria, ecco perché è necessario che la mindfulness si affianchi ad ogni aspetto della vita: perché tutto ciò che viviamo risponde ad una dimensione ben più profonda di quella considerata finora e la mindfulness aiuta a chiarire e trasformare questi meccanismi nascosti che determinano le nostre scelte.

Essendosi occupato di risorse umane per 15 anni,Anurag conosce il metodo basato sulla volontà e lo sforzo; in questo workshop potrà condurti in un percorso nuovo e profondo sviluppato attraverso la NOEM in oltre 10 anni di lavoro con la meditazione e le costellazioni sistemiche (familiari e organizzative) per farti assaporare una nuova via di intendere il lavoro e di lavorare.

La NOEM – NO Effort Managment – festeggia i suoi primi 10 anni di successi qui a Venezia Lido nel giardino della meditazione, immerso nella natura, nel silenzio, ad un passo dal mare e dalla spiaggia libera. 5000 m² di verde tra il mare e la laguna di Venezia, un paradiso a portata di mano per ritemprare anima e corpo, luogo ideale in cui vivere esperienze di crescita e meditazione assaporando la bellezza dell’aria aperta e di uno spazio ancora lontano dal caos e dai ritmi frenetici della città.

Il focus degli interventi di Noem è comprendere come poter ridare forza e qualità all’azione quotidiana, per cercare di vivere e lavorare senza sforzo, o comunque con il minor sforzo possibile. Lo sforzo infatti è spreco inutile di energia; significa che per raggiungere un determinato risultato, nella nostra vita o nel nostro lavoro, ci mettiamo più energia di quanto sia necessario.

Lo sforzo produce un significativo dispendio mentale e fisico. E’ evidente a tutti che sia le organizzazioni, familiari e aziendali, sia gli individui, sprecano energia e sono sotto sforzo. Noi offriamo i nostri metodi e la nostra esperienza per cercare di vivere e lavorare senza sforzo, o per ridurre in maniera significativa lo spreco inutile di energia che si ha nella nostra esistenza quotidiana.

Il nostro assunto di base è che l’azione rilassata è l’unica azione che porta beneficio, sia ai singoli che all’organizzazione.

La parola chiave nel nostro modo di operare è: comprendere. Comprendere quali sono i meccanismi dello sforzo e della dispersione nella vita lavorativa e personale. Da qui il nostro impegno per un management senza sforzo.

I metodi principali con i quali aiutiamo a comprendere come cercare di vivere e lavorare senza sforzo sono il pensiero sistemico e l’auto-osservazione; questi metodi mostrano infatti la possibilità di scoprire la connessione fra gli eventi e le persone, e aiutano a sviluppare soluzioni rispetto a ciò che ci appare come contraddizione e caos. Sia il pensiero sistemico sia l’auto-osservazione si interessano dell’energia umana e indagano sul come incanalarla per lo sviluppo sia dell’organizzazione che dell’individuo.

Il seminario è aperto a tutti
  •         Chi ha responsabilità di un team o di un’organizzazione trarrà beneficio perché allargherà le prospettive dalle quali guardare alla propria realtà.
  •  Chi lavora come collaboratore comprenderà come non cadere nelle trappole degli automatismi che creano eccessi di responsabilità e come migliorare il proprio rapporto con il lavoro per procedere verso quello giusto.
  • Chi non svolge alcuna professione potrà comprendere come ritrovare il gusto della totalità della propria vita, entrando in contatto con risorse inaspettate di creatività.

Ti aspettiamo! Vieni solo, con un amico o più amici…conoscerai un po’ più di te e come poter cambiare.

A presto,

staff OSHO Ki6