guanti di pizzo rosa cipria, the al gelsomino, Emily Dickinson

“Devi assolutamente andare, è un posto da scoprire”. Queste sono le parole di un’amica a me rivolte lo scorso settembre durante una pausa caffé. Il posto è davvero magico. Nel centro di Torino, a due passi da piazza Castello, al civico 12 di via Barbaroux. Una vetrina e un campanello sulla destra. E poi la scoperta. Il camerino di un’attrice è povero al confronto di questo negozio, atelier, sala da the. Cappelli, golfini bon-ton, abiti impalpabili, borse e borsette, scarpe dai tacchi vertiginosi, ballerine dai toni confetto. Un the bevuto in una tazza uscita dalla vetrinetta di un antiquario. Un pezzetto di torta dai sapori antichi. L’occhio non si stanca mai di guardare. Sorseggiando e sbocconcellando, abbracciata dalla poltroncina avvolgente. Giuliana Ricca insieme alla figlia Zaira mi accolgono nella loro dimora. Parliamo di tutto ma soprattutto di Emily. E allora ci viene un’idea. Perchè non organizzare una sfilata di moda per proporre gli abiti della collezione primavera-estate all’insegna dei versi della Dickinson e di altri poeti? Bene. Affidiamo la regia a Giulio Graglia e le modelle come in un sogno vengono scelte tra donne che normalmente non sfilano sulle passerelle. Sono donne che vanno all’Università, che lavorano, che vivono la quotidianità. Tutte però con una passione: il teatro, la poesia, il palcoscenico. Due sono gli appuntamenti da segnalare: lunedì 26 marzo e lunedì 2 aprile. Due sfilate ogni giorno, alle 17 e alle 21. I posti sono limitatissimi. Per informazioni e prenotazioni, si prega di chiamare il numero 011/5172258. Il pubblico sarà coinvolto in questa insolita performance e si divertirà insieme a noi. Ne sono certa. Ah, il negozio si chiama LIU’ ed è in Via Barbaroux, 12 a Torino.

Leave a Comment