E’ PAFFY DELL’AZIENDA AGRICOLA DI ANDREA CAVANNA DI ROSSIGLIONE LA MUCCA PIÙ BELLA DELLA PROVINCIA DI GENOVA

E’ PAFFY DELL’AZIENDA AGRICOLA DI ANDREA CAVANNA DI ROSSIGLIONE LA MUCCA PIÙ BELLA DELLA PROVINCIA DI GENOVA.

LO HA DECISO LA GIURIA DI ESPERTI ALLA 31^ MOSTRA  ZOOTECNICA SVOLTASI ALL’EXPO’ DI ROSSIGLIONE (GE).

AL SECONDO POSTO MOHICANA E AL TERZO JESSICA.

LA MAMMELLA PIÙ BELLA È QUELLA DI MOHICANA.

PRESENTATA L’INIZIATIVA DEI PACCHI CARNE

 

PaffyUna grande folla domenica pomeriggio, presso l’Area Expo’ di Rossiglione (Via Caduti della Libertà 9, tel. 010 924256; Internet: www.consorzioexpovallestura.com) ha atteso che la Giuria di esperti guidata da Daniele Galbardi si esprimesse sulle vincitrici della 31^ Esposizione della Razza Bruna promossa e gestita dall’Associazione Provinciale degli Allevatori – APA presieduta da Marco Rizzo e ben presentata dallo stesso Marco Rizzo, impeccabile nelle vesti del “Carlo Conti delle Mucche”. Ha fatto incetta di premi l’Azienda Agricola di Andrea Cavanna, che con Paffy ha vinto il titolo assoluto fra le Mucche e con Mohicana ha portato a casa il secondo premio e il titolo di migliore Mammella 2009 della 31^ Mostra Provinciale. Al terzo posto Jessica dell’Azienda Agricola di Lorenzo Pesce, un altro allevatore abituato a vincere molto. Numerosi gli altri animali premiati per la felicità degli Allevatori e quella dei tantissimi bambini presenti. L’arrivederci è all’anno prossimo in Val d’Aveto giacché la Mostra si alterna fra Val d’Aveto e Valle Stura. La giornata di domenica è stata arricchita anche dalla presenza di diversi produttori della zona, oltre che dalla cucina tipica delle ormai conosciute e stimate “Contadine”. In particolare, da segnalare la presenza di ben ventuno aziende produttrici di latte della zona (quel latte di primissima qualità utilizzato, tra l’altro, per produrre la Crescenza Picasso, la più richiesta per la Focaccia al Formaggio). E’ stata anche presentata, da alcuni allevatori della zona, l’iniziativa dei “Pacchi Carne”, cioè quella filiera diretta che porta la migliore carne bovina della zona dai produttori direttamente sulla tavola dei consumatori. Sono 24 le realtà unite sotto l’insegna “La carne di Genova”. Dal produttore al consumatore, e senza passaggi intermedi. Perché gli allevatori si occupano, personalmente, di raccogliere le prenotazioni dei cosiddetti “pacchi carne” e li consegnano presso le loro cascine. Come funziona lo spiega Vittorio Olivieri, uno dei soci: «Ogni allevamento, ciclicamente, ha delle bestie pronte da macellare. Per la maggior parte, si tratta di vitelli e di vitelloni. Una volta preparati, questi vengono condotti al Macello Sociale di Masone che, per la parte tecnica, è gestito dall’A.P.A., nella persona di Giampaolo Risso. Qui la bestia, che ha tra i 16 e i 18 anni, viene macellata e fatta frollare. Poi, in base agli stalli e alle prenotazioni raccolte, vengono realizzati i pacchi carne». Questi contengono fettine, bistecche, arrosto, bollito e spezzatino, per un totale di undici euro al chilogrammo. Il pacco ritorna nelle mani del produttore, che si occupa di venderlo ai suoi clienti direttamente nella sua cascina. «Negli anni – prosegue Olivieri – il lavoro è cresciuto grazie al passaparola». Importante, poi, l’apertura del portale web, che viene sempre aggiornato perché sono indicate a calendario, di volta in volta, le varie aziende che si apprestano a macellare. E’ quindi possibile contattare direttamente il produttore per prenotare e successivamente acquistare il pacco carne.

 

SAPERNE DI PIÙ:

http://www.lattecrudoinliguria.com/cavanna.asp

http://www.lacarnedigenova.com

 

AZIENDA AGRICOLA DI ANDREA CAVANNA. Profilo

La nascita dell’azienda Polverile si perde nella notte dei tempi. Andrea Cavanna, il titolare, ne conosce la storia da almeno tre generazioni cioè da quando suo nonno produceva il latte e lo conferiva alla cooperativa di Rossiglione, ma le origini dell’allevamento sono sicuramente più remote. Oggi sono presenti in azienda una trentina di capi esclusivamente di razza Bruna, le cui produzioni di latte crudo sono quasi totalmente impiegate per la vendita diretta al consumatore. Qui gli animali respirano l’aria fresca del passo del Turchino e vengono allevati ancora all’aperto con ritmi di vita tranquilli e cadenzati dalle stagioni. L’alimentazione naturale è preponderante e la qualità del latte ne è uno specchio, conservando tutti gli aromi delle erbe del territorio. La mungitura però da alcuni anni ormai avviene in maniera completamente automatizzata e questo permette di produrre bene rispettando appieno tutti i vincoli sanitari.

 

INFORMAZIONI:

Azienda agricola Cavanna Andrea
Via Valle Gargassa 104 Rossiglione
Telefono: 333 4609301

Leave a Comment