SANGRIA NOIR alla Corte degli Accorti di Castelnuovo d’Elsa. Giovedì 23 luglio

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0pt 5.4pt 0pt 5.4pt; mso-para-margin:0pt; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:”Times New Roman”; mso-ansi-language:#0400; mso-fareast-language:#0400; mso-bidi-language:#0400;}

LA CORTE DEGLI ACCORTI

presenta

 

Giovedì 23 luglio 2009

ore 21 30

 

SANGRIA NOIR

IL CUORE RIVELATORE

da un racconto di E. A. Poe

INFO: CORTE DEGLI ACCORTI Vicolo Risorgimento/angolo Via della Repubblica – Castelnuovo d’Elsa (Castelfiorentino, FI) lacortedegliaccorti@gmail.com – tel. 0571.673326 – cell. 338.9225946

 

Nel delizioso borgo medievale di Castelnuovo d’Elsa continua anche in luglio l’avviata sperimentazione culturale della cantautrice fiorentina Chiara Riondino: la casa privata dell’artista, tornata ad abitare a Castelnuovo d’Elsa da qualche anno, rianimando la residenza storica dei nonni materni sulle colline della Val d’Elsa, si apre, materialmente, alle proposte di quanti vorranno partecipare, con il proprio, personale, contributo artistico, a rinverdire questa già floridissima terra d’antica tradizione d’arte e cultura. Uno spazio aperto, la corte della Marionella nella bella abitazione dalla classica struttura toscana di Chiara, con tanto di torre trecentesca alla spalle, da trasformare in una sorta di teatro domestico, com’era in uso, mutatis mutandis, nelle residenze patrizie di fine ‘700, anche a Firenze, in cui si realizzavano recite private in spazi teatrali improvvisati. La corte degli accorti continua ad incarnare la sua vocazione di laboratorio permanente d’arte “fatta in casa”, con tutta la tradizione di artigianalità che spettacoli di buona fattura si portano sempre con sé, aperto a progetti culturali condivisi dalla comunità di creativi che ha preso residenza a Castelnuovo d’Elsa. Un’operazione originale in cui tentare di ridefinire il ruolo dell’ artista oggi e dare ospitalità, gratuitamente, al bisogno di espressione così diffuso, per il quale si lamenta sempre di più la penuria di spazi e occasioni, per i giovani, ma non solo. Entrata libera alla Corte degli accorti. Fuori dai circuiti consueti del mercato dello spettacolo.

Giovedì 23 luglio alle ore 21.30 la Corte degli Accorti ospita la Compagnia teatrale La vertigine, che presenta SANGRIA NOIR – IL CUORE RIVELATORE, da un racconto di E. A. Poe. Regia di Paolo Puccini. Con l’attore Fabio Marini.  Un assassino confessa il proprio delirio: un omicidio perfetto se non fosse per una questione di cuore…Un uomo uccide il vecchio signore che lo ospita. Un delitto freddo e perfetto. Tanto perfetto da convincere l’assassino di non essere mai più scoperto, ma l’imprevisto “rumore” che lo perseguita lo costringe a confessare il delitto. Incursioni, a cura di Chiara Riondino, da “Delitti esemplari” di Max Aub,  con l’Associazione culturale Assenzio (Cristina Trinci, Nicoletta M. Loisi, Massimiliano Bardotti, Niccolò Niccolini). Luci e musiche: Giacomo Lazzeri.

Note biografiche Fabio Marini:

Nato nel 1968, esordisce a Certaldo nel 1989 con la compagnia di Carlo Romiti in una riduzione dal Decamerone, nel ruolo di Nastagio degli Onesti nella novella omonima. Dal 1990 al 1992 prende parte ai laboratori teatrali organizzati da Giallo Mare Minimal Teatro a Empoli. Nel 1993 collabora come tecnico audio con Claudio Cinelli in una breve tournée in Spagna. Dal 1994 al 1997 frequenta la compagnia di Patrizia Corti (Arca Azzurra) che produce 4 spettacoli. Dal 1997 al 1999 partecipa ai laboratori sul clown di Andrè Casaca, col quale realizza due spettacoli. Dal 2000 al 2004, assieme alla Compagnia Del Drago Nero, allestisce ed interpreta ruoli di teatro di strada, imparando l’arte dei trampoli, del mangiafuoco e della pirotecnica. Questo lo porta per tre stagioni consecutive a partecipare a vari festival di teatro di strada, tra cui Mercanzia, Incanti e banchi, Monteriggioni e  varie feste medioevali in tutta Italia. Inizia nel 2004 la collaborazione all’allestimento della festa annuale per i bambini saharawi a Castelfiorentino: fuoco, trampoli e costumi. Dal 2007 frequenta la Compagnia della Vertigine, con la quale recita e collabora alla regia di Paolo Puccini. Nel 2009 esordisce con il monologo Il Cuore Rivelatore di E. A. Poe. E’ aiuto regista nella Compagnia La Vertigine.

Leave a Comment