Simona Colonna al Premio Parodi

Migliore interpretazione, migliore arrangiamento e premio speciale artisti

Torna dal prestigioso Premio Parodi con un forte certificato da musicista Simona Colonna: al concorso dedicato alla musica etnica la cantautrice già vincitrice del Biella 2011 si è presentata forte del suo Brigante Stella e ha vinto il Premio come migliore interpretazione e come migliore arrangiamento. Non solo, la votazione interna fra i partecipanti le ha fatto portare a casa anche il Premio Speciale Artisti.
Ricordiamo che Brigante stella racconta di un personaggio realmente esistito nella langa attraversata dal fiume Belbo, feroce e crudele, e che morì tradito da uno dei suoi compagni che, non a caso, nel chiamarlo e nel farlo riconoscere dai Carabinieri lo manda a “visitare il diavolo in persona”. Il brano è uscito di recente nel cd Masca vola via (distribuzione Tre Lune, www.trelunerecords.it). Il supporto, prodotto dall’Associazione Artistica AnniVerdi che promuove Biella Festival e con il marchio Musicamade in Biella affiliato alla rassegna, è stato realizzato grazie al contributo destinato al vincitore di Biella Festival (www.biellafestival.com) che, così, si conferma una fra delle iniziative più attente alla crescita e allo sviluppo della creatività musicale made in Italy. Simona Colonna, infatti, assieme al primo premio Biella Festival 2011 si è vista assegnare il contributo per la realizzazione del suo nuovo lavoro, incluse la grafica della copertina, la promozione e la distribuzione online.
Un anno di gestazione, un lavoro di fino dal quale ha preso vita una delicata quanto incisiva suite per voce e violoncello. Una formazione alquanto insolita dove il repertorio si sviluppa su linee melodiche, intrecciando un contrappunto ritmico e armonico completo. Le armonie si rincorrono tra il classico contemporaneo e il moderno, attraverso il folk. Per un cd tutto in dialetto piemontese. Una lingua che diventa musica al di là dei localismi per una ricerca lungo il filo delle proprie radici. “Perché le radici siamo noi. Radici che, profondamente innestate nelle zolle della terra, producono in qualche modo i frutti della nostra storia.
Le tradizioni che narra Simona sono quelle che, solcando la terra Piemontese e le sue colline, raccontano le emozioni e le sfumature di attimi di vita passata. I sudori della gente del posto, dei contadini, le usanze, i modi di dire, le esperienze degli indigeni arrivano a noi tramite i suoni, in questo disco, attraverso la musica.
Cinque le tracce del CD: si apre con Bacialè che dipinge l’antica figura del sensale di matrimonio, un po’ romantica e un po’ opportunista; seconda traccia Masca vola via, l’originalissimo brano con cui Simona ha vinto il Biella Festival, che, fra leggende e memorie infantili affronta i temi dell’emarginazione sociale e delle streghe; si passa poi alla dolcissima ninna nanna di Ninnaoh per approdare a Portame via da si, un brano struggente di speranza ma anche di malinconia sull’emigrazione.
Quello di Simona Colonna è un mondo affascinante carico di leggende, di segreti, di grandi verità popolari. Raccontato con la passione graffiante e la semplicità totale del suo voce e violoncello e attraverso la musicalità di un dialetto che comunica alle emozioni prima che alle orecchie e al cervello: un nuovo esperanto dell’anima oltre i confini regionali e, perché no, anche nazionali.

Ufficio Stampa Studio alfa
tel. e fax 06. 8183579, e- mail: ufficiostampa@alfaprom.com
responsabile ufficio stampa e P.R. Lorenza Somogyi Bianchi, cell, 333. 4915100

SIMONA COLONNA

La sua formazione parte dal flauto e approda al violoncello, un percorso che da subito traccia il profilo di quest’artista poliedrica dai colori teatrali e spiritosi, intensi e ricchi di sfumature. Musicista prima classica, poi jazz. Ma anche cantautrice e poeta, attrice ed autrice. Che dopo anni spesi come interprete fra piccoli e più grandi ensemble, ha costruito attorno alla propria voce e alla singolare formazione di voce e violoncello solo ha costruito un progetto di musica d’autore dai colori jazz.

Ha studiato Flauto Traverso presso l’Istituto L. Rocca di Alba sotto la guida della Prof.ssa Laura Mosca, diplomandosi nel 1993, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, sezione staccata di Cuneo.
Giovanissima vince in duo  con il pianoforte il concorso “CITTA’ DI GENOVA”
Dopo il diploma  si specializza in vari corsi di perfezionamento con gli insegnanti Luisa Sello,  Mario Ancillotti, Ubaldo Rosso, Giuseppe Nova.
Nel 1986, contemporaneamente allo studio del Flauto Traverso, inizia anche lo studio del Violoncello presso l’Istituto musicale L. Rocca di Alba, con il Prof. Alberto Fabi, diplomandosi nel 1996 presso il Conservatorio di Cuneo.
E’ stata  docente dal 1996 al 2011 di Flauto Traverso presso lo stesso Istituto musicale L. Rocca di Alba. Affianca al lavoro di docenza anche un’intensa carriera artistica.
Oltre alle diverse formazioni di musica da camera, duo con pianoforte, in trio con la chitarra e il clarinetto e in quartetto con gli
archi collabora sia con il flauto che con il violoncello, con le orchestre “Modigliani di Livorno, Città Lirica di Livorno, Ensemble orchestrale delle Alpi e del Mare, Jeune Ensamble Baroque de Provence di Nizza, Orchestra femminile Italiana, Orchestra Filarmonica del Teatro di S. Filippo di Torino, Orchestra Risonanza di Montespertoli di Firenze, Orchestra dell’Istituto Mascagni di Livorno, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra Stefano Tempia di Torino, Orchestra Bartolomeo Bruni di Cuneo, Orchestra Pressenda di Alba.
Nell’estate 2005 partecipa come violoncellista con l’Alba/Usa Music Festival
ad una importante tournee in Cina  toccando le citta’ di Pechino, Shanghai, e Dalian.
Nel 2006 partecipa al progetto del libro “ IL PESO DELLE PAROLE” di Marco Brovia ed Enzo Massa. Cura insieme a Mauro Fede l’aspetto musicale del lavoro. Dove interpreta cantando alcune poesie rese appunto canzoni.
Ha inoltre frequentato 3 corsi organizzati dal Centro Goitre di Torino dal titolo “La musica in classe” “La musica in mente”. Quindi di essere specializzata nei laboratori musicale per le scuole elementari e materne.
Ha al suo attivo 20 anni di esperienza di alfabetizzazione musicale presso  asilo nido, scuole materne ed elementari italiane, nonché la realizzazione di spettacoli teatral-musicali con musiche originali.
Ideatrice unica di un progetto speciale per i bambini, dal titolo LE STORIE RACC…CANTATE con composizioni di testi e di musiche originali. Nella primavera 2009  le viene pubblicato il primo libro “LE STORIE RACC…CANATE” dalla casa editrice ANTARES.
Nel campo della musica leggera, come cantante lavora con Cristiano Allasia  e ha collaborato con il cantautore toscano Nicola Costanti.
Ha al suo attivo concerti jazz con Enrico Rava, Stefano Bollani, Roberto Gatto, Marco Brioschi, Mauro Negri e Barbara Casini, Franco Fabbrini, Salvatore Maltana,Enzo Favata, Daniele Di Bonaventura, Javier Girotto, Maurizio Gianmarco, Mauro Grossi, gli Aires Tango, Danilo Rea, Stefano Cantini, Riccardo Fioravanti, Alberto Mandarini,.
In Canada ha collaborato con : Miles Foxx Hill, Miles Blak, Bob Murphy, Buff Allan, Ian Putz.
Nel mese di agosto 2006 e’ chiamata a peresenziare al Festival Internazionale di  Musica di Vancouver in Canada come unica ospite italiana nel campo della musica leggera. In seguito intraprendera’ una lunga tournee in British Columbia.
Nella stessa estate realizza il suo primo cd dal titolo “VAGGIARE PIANO”” presso lo studio “Frequency Studio” di Miles Foxx Hill in North Vancouver.
Il lavoro e’ prodotto da George Laverock.
Ideatrice di un progetto speciale “UNA MUSICA PER TE” Simona inizia una serie di produzioni concertistiche, il quale ricavato e’ devoluto interamente a scopo benefico, a sostegno della ricerca scientifica sulle diverse malattie nel mondo.
Vincitrice del PREMIO S.I.A.E come migliore autore al concorso ‘SENZAETICHETTA’2011 di Cirie’ con il brano “Dove sei amico” scrotto in collaborazione con Maco Brovia e Cristiano Alasia.
Prima classificata al concorso BIELLA FESTIVAL 2011 con MASCA VOLA VIA scritto incollaborazione con Bruno Penna.

Leave a Comment