L’iride di Alessandro Crapanzano


L’iride di Alessandro Crapanzano
(stampa alla gomma bicromata)

Mostra a cura di Togaci

progetto comunicativo

Lié Larousse

Frammenti di vita. Sorrisi che si spostano in transito scortati da attimi di trasparente gioia e risolutezza, primitivi istinti colti dall’occhio dell’artista Alessandro Crapanzano.

Questa è la strada intrapresa dal fotografo, studio derivato dalla necessità di ricercare ed elaborare nuove forme d’arte fotografica , impalpabile analisi dell’essere e dell’esistere, un’intensa indagine sull’uomo che da sempre , mosso da forze innate, popola la terra. Attraverso la sua opera fotografica, ingloba tutte le sue conoscenze passate, per rovesciarle in un unico progetto di lavoro, con una nuova consapevolezza artistica, riuscendo con grande concretezza e pura onestà a ristabilire con la tecnica antica della Gomma Bicromatata il giusto equilibrio tra arte fotografica e arte pittorica. Egli è un artigiano della pellicola, che si scarna delle conoscenze imposte e si veste di quell’istinto primitivo, che libera la mente dai dogma e ridona melodia ai pensieri, scoprendo l’anima dei protagonisti scelti dall’obiettivo, abbagliandone l’essenza celata in ogni figura ritratta. In una cornice di aria e luce , tra scorci di cielo e raffiche di vento , Alessandro Crapanzano prende per mano ogni passante, così che, passeggiare con lui ,con il suo sguardo sul mondo, equivale a sfogliare le emozioni catalogate in ognuno di noi, restando fermi. Nell’ osservare le sue opere è forte il richiamo ad una silenziosa ed ammirevole attenzione. Pertanto, nascosto in quel fermo transito di vita, che si lascia aggraziata scrutare, scovata nell’ attimo, nell’ istante in cui il fiato si ferma e rimpolpa lo sguardo, l’accortezza della sua ricerca, l’affanno della minuziosità dell’essere, la disperazione della sua fine è presente in tutta la sua arborea opera.

Alessandro Crapanzano rappresenta artisticamente con la sua opera fotografica quest’epoca di straordinaria e continua evoluzione, rendendoci complici e partecipi della sua innata creatività.

http://alessandrocrapanzano.blogspot.it/
Alessandro Crapanzano

Nel 1993 per motivi di studio si trasferisce a Roma dove si laurea a “La Sapienza” e dove tuttora vive e lavora. Dopo alcune esperienze come fotografo autodidatta, cresce nella scuola di “Arte e mestieri di Roma” dove si specializza in fotografia digitale, analogica, e nella stampa alla gomma bicromata.

Predilige la fotografia paesaggistica ma introduce elementi introspettivi, giocati spesso su simbologie, mescolati con toni cupi.

Nella stampa artigianale alla gomma bicromata si è concentrato sopratutto sulla fotografia da ritratto.
Dal 09/11/2012 al 22/11/2012

HulaHoop Gallery

Via de Magistris,91/93

Roma (pigneto)

ore 19.30

.

Leave a Comment