Gli Organicanto aprono la seconda edizione della rassegna Live&Dinner by JazzUp

www.jazzupchannel.it

Cena e concerto € 30,00 – Prenotazioni “L’Accordo” Loc. Poggio Montano –Vetralla  Tel. 0761.46.00.97 – 0761.47.80.80

Riprendono il via gli appuntamenti Live&Dinner by JazzUp. In collaborazione e grazie aall’Agriturismo l’Accordo venerdì 19 ottobre prossimo JazzUp propone un doppio appuntamento con il fare musica: a partire dalle 17.00, infatti, in programma un Workshop di fonia live, in collaborazione con l’Associazione Musicalcentro e il Mamirecord Studio di Orvieto. Docente Marco Cocchieri. Alle 20.30 presso l’Agriturismo l’Accordo cena e concerto con gli Organicanto: Maurizio Luciani (organetto, clarino e voce), Massimo Luciani (voce, tamburello e percussioni), Riccardo Ragazzini (percussioni e organetto), Massimo Puri (chitarre), Massimo Pasquini (basso elettrico, contrabbasso, chitarra), Francesco D’Urbano (flauti e cornamusa), Giuseppe Focarelli (chitarra). Special Guest Antonio Goduto (tamburello). Un progetto all’insegna della riscoperta dei sapori musicali di una tradizione perduta e ritrovata, in un viaggio ideale lungo l’asse che dalla Cassia Antica alla Traiana Nuova congiunge le colline di Lazio, Umbria e Toscana. Nel loro repertorio musiche originali e alcune rivisitazioni di tarantelle, pizziche meridionali, ballate e canti del centro Italia. Dopo la fortunata stagione estiva ed il grande successo sviluppatosi intorno al Festival nonché l’approvazione del grande pubblico della città di Viterbo, JazzUp apre la strada ad una nuova stagione invernale che vedrà numerosi protagonisti del panorama musicale di qualità nazionale ed internazionale.
Ufficio Stampa Studio alfa
tel. e fax 06. 8183579, email: ufficiostampa@alfaprom.com
responsabile ufficio stampa e P.R. Lorenza Somogyi Bianchi, cell, 333. 4915100

ORGANICANTO
Canti e suoni tra la Via Traiana Nuova e la Cassia Antica

Organicanto è musica popolare e riscoperta di una tradizione perduta nei tempi e lentamente rispolverata. Una ricerca accompagnata dal piacere e dalla passione per la cultura popolare, la memoria, il sapere, le radici che affondano nelle nostre antiche terre, in un sentire comune, aperto, dal basso, nello spirito di solidarietà, uguaglianza e libertà che da sempre ci accomuna. Il gruppo nasce nel 2000, in mezzo ad una società in continua trasformazione che cancella e manda al macero secoli di storia, diesperienza, di conoscenza e cultura rurale, contadina e artigiana, in un territorio di mezzo compreso tra Umbria, Lazio e Toscana, tagliato e attraversato da sempre da influssi e storie di ogni tipo e di ogni provenienza. A poco a poco trasforma quello che sembrava essere un gioco e un passatempo, in una passione, una ricerca, uno studio, senza perdere di vista le proprie origini e il proprio carattere squisitamente popolare, intriso di semplicità, calore, naturalezza.

Il gruppo comincia ad intraprendere un percorso allargando via via il proprio raggio di azione in un territorio compreso tra la Via Cassia Antica e la Traiana Nuova, due antichi assi viari romani che da Volsinii Novii fino a Clusium, solcavano l’antica e sacra terra etrusca di Velzna e Clevsi, diventando e rimanendo nel tempo fino ad oggi, a più di due millenni di distanza, un punto di riferimento per le genti della Val di Paglia e della Val di Chiana, del Lago di Bolsena, dell’Orvietano, di Maremma, d’Amiata, dell’Alto viterbese. E’ questa microregione la culla dell’Organicanto e da qui trae ipropri spunti sonori, le parole e le proprie canzoni, oggi portate sulle piazze, i festival, i locali e tutti gli appuntamenti culturali più importanti. Due i cd autoprodotti dal gruppo: Fuori dal tempo (2006) e Radike (2011), nei quali riassume il proprio repertorio che contiene oltre alle proprie musiche originali alcune rivisitazioni di tarantelle, pizziche meridionali, ballate e canti del centro Italia.

Maurizio Luciani – organetto, clarino e voce;
Massimo Luciani – voce, tamburello e percussioni;
Riccardo Ragazzini – percussioni e organetto;
Maurizio Puri – chitarre;
Massimo Pasquini – basso elettrico, contrabbasso, chitarra;
Francesco D’Urbano – flauti e cornamusa;
Giuseppe Focarelli – chitarra;
Special Guest
Antonio Goduto – tamburello

Biografia – Antonio Goduto
Esperto conoscitore della tradizione salentina e maestro del tamburello del salento, percussioni della tradizione italiana epersiana. Nasce a San Pietro Vernotico (BR) nel 1978.  Inizia a conoscere le percussioni tradizionali salentine fin da piccolo grazie all’incontro con il maestro Cosimo Gialluisi.   Nel 2000 inizia uno studio approfondito del tamburello salentino e delle varie tecniche a esso applicate seguendo la tradizione orale.  Successivamente inizia a studiare tutte le altre percussioni della tradizione italiana perfezionandone la tecnica grazie all’incontro con personalitaí importanti della tradizione e musicisti come Marcello Lomascolo e Francesca Di Ieso.  Frequenta percussionisti come Arnaldo Vacca e Antonio Pani con cui approfondisce maggiormente lo studio del ritmo e delle percussioni.  Nel 2005 incontra il gran maestro Mohssen Kasirossafar con cui inizia lo studio delle percussioni persiane, in particolar modo dello zarb. Ha collaborato ecollabora con vari gruppi di musica tradizionale italiana e irlandese nonché con musicisti come Arnaldo Vacca e Nando Citarella. Conduce vari laboratori e seminari sulla tradizione salentina (percussioni e danza).  Applica lo studio delle percussioni e del ritmo in laboratori per ragazzi disabili.
Workshop fonia live docente Marco Cocchieri
Il workshop è rivolto a chi vuole intraprendere il lavoro di tecnico audio in studio di registrazione/live o semplicemente a chi vuole approfondire le proprie conoscenze nell’home recording.

Venerdi 19 ottobre presso l’Agriturismo l’Accordo
Loc. Poggio Montano a Vetralla Tel. 0761.46.00.97 – 0761.47.80.80

Programma
·Ore 17,00 – Parte teorica
Scelta e posizionamento del P.A. (Public amplification): Caratteristiche delle apparecchiature, genere musicale e spazi da utilizzare; scelta e posizionamento del mixer: Analogico o digitale, il campionamento e i convertitori; scelta e posizionamento dei microfoni; Monitoraggio adeguato alle esigenze dell’artista; Outboard necessari in base al genere: Processori di reverberi, compressori, gate etc.

Ore 18,00  – Parte pratica
Sound-chek, dimostrazione pratica e prova sul campo per il missaggio degli strumenti con gli artisti; breve spiegazione sulle frequenze, timbro, intensità, propagazione e velocità del suono in base al singolo strumento.

Ore 20,30  – Cena a buffet e concerto live ORGANICANTO
Alla fine della lezione tutti i partecipanti sono invitati alla cena-concerto prevista dal programma della seconda edizione della rassegna Live & Dinner by JazzUP.

Per informazioni e iscrizioni: Valerio Ventura – cell.349.7547170 –
Email: venturavaleriosam@alice.it, quota di partecipazione € 30,00 (anticipo € 10,00)
Per i primi 20 iscritti la partecipazione sarà gratuita.

Marco Cocchieri: Fonico presso lo studio Mamirecord di Orvieto, ha collaborato con i service audio più importanti d’Italia e con produzioni discografiche di artisti di fama nazionale ed internazionale come Billy Cobham, Al Jarreau, Ellade Bandini, Max Gazzè, Nicola Arigliano. Usa abitualmente le più importanti tecnologie live ( mixer digitali digico, digidesign, yamaha) e in studio (mixer neve, protools). Cocchieri vanta importanti partecipazioni come musicista e turnista: sassofonista con la Scuola Cantorum, Rita Forte, Aldo Donati con Renato Zero, nella All Time Orchestra di Stefano Zavattoni e ha partecipato a grandi trasmissioni televisive su Rai 1 e Rai 2, tra cui, Torno Sabato condotta daGiorgio Panariello, e accompagnando in tale occasione, molti artisti tra i quali Wilson Picket, Fausto Leali, Anna Oxa, Giorgia.
Mamirecord
Via degli Ippocastani, 8 – 05018, Orvieto (TR) tel. 333.8134424
www.mamirecord.com – mail: info@mamirecord.com

Lorenza Somogyi Bianchi

Responsabile Ufficio Stampa & P.R.
Studio alfa – Ufficio Stampa & Promozione
telefono e fax 06.8183579 – cell. 333.4915100
e-mail: lorenzasomogyi@alfaprom.com
skypename: alfaprom

Leave a Comment