La magnifica storia dietro la Torre di Londra e tanto altro da scoprire…

Accedete direttamente al cuore della storia visitando la Torre di Londra

 

I sostenitori e gli appassionati della monarchia inglese possono seguire le tracce dei re e delle regine del passato visitando i palazzo reali di Londra e scoprendo le vite turbolente e lussuriose dei membri della famiglia reale.

 

Guglielmo I – Il Conquistatore (Regno: 1066-87)

 

Il nostro viaggio ha inizio nell’XI secolo con Guglielmo I, meglio noto come Guglielmo il Conquistatore. Nel tentativo di impadronirsi dell’Inghilterra, Guglielmo e il suo temibile esercito di Normanni costruirono dei castelli in punti strategici, tra cui uno dei più importanti fu la Torre di Londra.

 

Oggi i visitatori della Torre di Londra possono recarsi presso l’antica White Tower, la cui costruzione venne ordinata da Guglielmo allo scopo di spaventare i Londinesi, inducendoli alla sottomissione, e infatti anche ai nostri giorni questa costruzione risulta sicuramente impressionante. Nei suoi imponenti esterni, i visitatori scopriranno delle splendide gemme nascoste, tra cui la Cappella di San Giovanni Evangelista e l’armatura di Enrico VIII, risalenti all’XI secolo.

 

Enrico III – Il re di nove anni (Regno: 1216-72)

 

Nonostante il suo regno ebbe inizio in un modo in qualche modo discutibile (egli infatti salì al trono alla tenera età di nove anni), il regno di Enrico III fu lungo e coronato di successi. Durante i 56 anni in cui resse il trono, il re conferì alla Torre di Londra un aspetto molto simile a quello attuale.

 

Anche se la torre non gli piaceva molto e vi soggiornò solamente 11 volte durante il suo lungo regno, Enrico III capì il legame simbolico esistente tra la torre e il suo stato di monarca, e spesso la utilizzò come rifugio nei periodi di crisi politica.

 

Durante il suo regno, la torre venne inoltre trasformata in un serraglio di splendidi animali esotici, tra cui leoni, un orso polare e un elefante, i quali furono tutti dei regali diplomatici provenienti da altri sovrani.

 

Riccardo III – il peggiore criminale della torre? (Regno: 1483-5)

 

Re Riccardo III potrebbe non essere stato uno dei più longevi monarchi inglese, ma è sicuramente uno dei più famosi. Il sovrano venne rappresentato da Shakespeare come un vero e proprio criminale reale, facendo nascere tutta una serie di quesiti circa il suo coinvolgimento nel decesso dei suoi nipoti Edoardo V (il quale stava per essere incoronato) e di suo fratello minore, ora famosi come “i Principi nella Torre”.

 

Riccardo condusse i due giovani nella Torre di Londra dopo la morte di loro padre, durante i preparativi dell’incoronazione di Edoardo V, il più grande dei due nipoti. I due giovani principi, però, scomparvero misteriosamente e Riccardo III venne incoronato al posto del nipote nel luglio del 1483. Nel 1674, nel corso di alcuni lavori nella torre, vennero scoperti degli scheletri appartenenti a due ragazzi di più o meno dieci e dodici anni di età.

 

Enrico VIII (Regno: 1509-1547)

 

Il tirannico e donnaiolo Enrico VIII è senza dubbio uno dei personaggi più famosi della storia inglese, e la sua vita fu strettamente legata alla Torre di Londra, dove era solito decapitare le sue mogli.

 

Dopo il suo matrimonio con Caterina d’Aragona, durato più di 20 anni, lo sguardo di Enrico si andò a posare sulla maliziosa Anna Bolena, appartenente alla potente famiglia degli Howard. Mettendo in atto uno scandaloso complotto con cui Enrico sconvolse la nazione annullando il suo primo matrimonio e sposando Anna, Enrico sconvolse ulteriormente la nazione venendo scomunicato dalla Chiesa Cattolica e fondando la Chiesa d’Inghilterra, cambiando così il corso della storia.

 

Egli, tuttavia, dopo poco tempo si stancò di Anna Bolena, la quale non riuscì a dargli il figlio e l’erede di cui aveva disperatamente bisogno, e la fece decapitare nella Torre di Londra dopo averla accusata di stregoneria e incesto. La sua moglie successiva fu Jane Seymour, la quale però morì prima di poter essere condotta nella torre. Dopo poco vi fu Anne of Cleves, ma la sua bellezza era stata sopravvalutata e Enrico decise di divorziare nuovamente. Caterina Howard fu un’altra delle mogli condotta nella torre, dove venne decapitata all’età di circa 18 anni, dopo meno di un anno di reame.

Leave a Comment