Aspect Software Accelera la Propria Crescita e Nomina due General Manager per Guidare le Business Unit

Aspect Software, provider a livello internazionale di soluzioni di nuova generazione di customer contact ed enterprise workforce optimization, ha annunciato la nomina di due general manager alla guida delle business unit dell’azienda. Spence Mallder è stato nominato senior vice president, general manager della divisione Workforce Optimization e chief technology officer, mentre Chris Koziol ottiene il ruolo di presidente e general manager della divisione Interaction Management. Saranno entrambi responsabili dello sviluppo delle business unit e della definizione di attività strategiche, come ad esempio le iniziative rivolte ai mercati verticali, lo sviluppo di prodotto, gli investimenti per il go-to-market, e altre attività che permettano ad Aspect di rispondere puntualmente alle richieste dei clienti.
“L’ingresso di due leader di comprovata esperienza come Spence e Chris nel team Aspect dà un ulteriore spinta alla nostra capacità di offrire alle aziende soluzioni per la gestione dei contact center di nuova generazione e per il workforce optimization”, ha dichiarato Stewart Bloom, chief executive officer di Aspect. “Insieme potranno consolidare l’abilità di Aspect nel rispondere concretamente alle richieste del mercato, migliorando la nostra focalizzazione e la collaborazione tra funzioni diverse, e accelerando il processo decisionale”.

Spence Mallder, SVP, general manager della divisione Workforce Optimization e chief technology officer
Spence guiderà la leadership della business unit di software e soluzioni Workforce Optimization e collaborerà per sviluppare per Aspect una visione e una strategia vincenti. Nel ruolo di CTO, Spence lavorerà a stretto contatto con il team di Ricerca & Sviluppo, per definire la roadmap di Aspect, in linea con le esigenze dei clienti e del mercato. Spence mette a disposizione di Aspect oltre 25 anni di esperienza maturata nello sviluppo e commercializzazione di software e servizi. Di recente Spence ha operato come CTO in start up internet per attività di social commerce e online gifting. Precedentemente è stato SVP of Product Development per Escalate Retail, dove era responsabile del Product Management, Product Engineering, Quality Assurance e Engineering Services, per un portfolio di 20 applicazioni suddivise in tre business unit. Il suo ruolo è stato fondamentale per guidare la crescita dell’azienda, grazie a una maggiore efficienza e qualità dei prodotti offerti.

Chris Koziol, presidente e general manager della divisione Interaction Management
Chris Koziol sarà responsabile di realizzare le iniziative volte a garantire elevati livelli di qualità per tutte le aree critiche della business unit Interaction Management, con una particolare attenzione alla capitalizzazione delle opportunità di mercato che la recente release Tiger Shark – Aspect Unified IP 7.1 offre. Chris supporterà anche il team commerciale per aiutarlo a offrire soluzioni e servizi di qualità, portando una maggiore efficienza all’interno dei processi operativi a contatto con i clienti.
Chris mette a disposizione di Aspect 25 anni di esperienza maturata nella gestione e direzione di start up e di aziende tecnologiche in forte crescita. Ha ricoperto ruoli chiave all’interno del mercato software e system integration, ed è stato per oltre quattro anni COO per il software provider JDA Software, che durante la sua dirigenza ha raggiunto i 400 milioni di dollari (USD). Inoltre, Chris vanta oltre 15 anni di leadership presso MicroAge, un system integrator e distributore che vale 6 miliardi di dollari, con il ruolo di Presidente e COO.
“Il successo delle aziende risiede nel talento e nell’energia dei suoi dipendenti, a partire dal team del senior management. L’ingresso di Spence e Chris conferma la nostra volontà di investire in persone di talento ed esperienza, con capacità di leadership, come entrambi dimostrano di avere”, ha aggiunto Bloom. “Aspect sta proseguendo nella sua trasformazione, e sta portando nuovo vigore al suo interno. Questi cambiamenti supportano la nostra innovazione e la determinazione e volontà di rispondere alle esigenze dei nostri clienti”.

Leave a Comment