Quando l’Architettura Palladiana ispira la Moda

Sartoria Paola Girardi

dal 15 settembre 2012 al 15 marzo 2013 presso il piano Mezzanino di ViArt

 

In occasione dalla tanto attesa riapertura della Basilica Palladiana (prevista per il 6 ottobre con l’inaugurazione della mostra Raffaello verso Picasso), a ViArt, la Sartoria Paola Girardi da il via ad una serie di esposizioni che avranno come filo conduttore il ritratto, rivisto e interpretato dai nostri Artigiani vicentini.

Al piano mezzanino di ViArt si potranno ammirare due abiti della collezione “Stile Accademia” presentati a Roma nell’aprile 2012 dove, a dare struttura alla creazione sartoriale, vengono inseriti elementi di architettura palladiana che riprendono la morfologia degli edifici simbolo dell’architetto vicentino solitamente caratterizzati da colonne e frontoni. Paola Girardi ha assegnato al tutto delle nuance dorate, dando risalto all’insieme degli spazi pieni e vuoti con tessuti diversi, come in un gioco di luci ed ombre.

Altri due abiti sono invece pensati per il teatro ma anche in questo caso ispirati all’architettura della Basilica, in quanto arricchiti dai disegni a carboncino del famoso Franco Dalla Pozza. I volti deformati della figura umana sono ricavati direttamente dai mascheroni lapidei della Basilica Palladiana. Il critico Antonio Stefani a tal proposito scrive che «proprio traguardando la città a misura di architetture, materiale che qui di certo non scarseggia a cominciare dalla Basilica Palladiana, Franco si è lasciato irretire dalla folla di mascheroni che stanno appollaiati sulle chiavi di volta, elementi di decoro e retaggio di antiche suggestioni.»

Infine due abiti di alta sartoria dedicati a cui sta sognando il giorno delle nozze (uno con pizzo ricamato con perline bianche e frac di chiffon di seta, l’altro in micado di seta e chiffon di seta) e un cappotto imbastito, inizio di un lavoro artigianale fatto con pazienza e amore.

Paola Girardi e la sua sartoria a Vicenza sono stati citati in centinaia di pubblicazioni, inclusa Vogue Italia, che hanno esaltato la sua creatività, visione e ricco campionario di tessuti. Oltre ad aver esposto il suo lavoro in mostre di alta moda, ha collaborato a creare costumi per varie compagnie di danza contemporanea e per commedie teatrali.

Paola Girardi si diploma come modellista in disegno e taglio d’abito nell’anno 1972 all’Istituto B. Montagna di Vicenza. Dopo qualche anno di esperienza in industrie apre la sua attività nel 1983. Diventa creatrice di moda. Nel 2004 riceve il primo Premio Euganeo – sezione Berta in qualità di creatrice di moda.

Partecipa a molte sfilate, congressi e mostre internazionali. Viene eletta nel 2003 membro dell’Accademia Nazionale dei Sartori ed è presente come Capo Consiglio Provinciale dei Sarti di Vicenza per l’Associazione Artigiani – Confartigianato. È docente in vari corsi di modellistica per abiti ed esperta per vari Enti legati al campo della formazione nel settore Moda. Nel 2011 ha esposto presso l’Istituto Italiano di Cultura (IIC) sedici capi di abbigliamento rappresentanti la storia della moda italiana dagli anni ottanta ad oggi.

 

Leave a Comment