Corso online o dal vivo: 5 domande da farsi prima di scegliere

Se volete fare un corso, magari per imparare a usare i social network per il vostro business o per migliorare il vostro stile di vita, quasi certamente vi state trovando di fronte al problema di fare la scelta giusta. In effetti, orientarsi nella giungla delle offerte, tra corsi online e seminari o master dal vivo, non è facile e intraprendere una strada del tutto sbagliata è invece molto facile.

Ecco dunque alcune cose che è bene sapere prima di scegliere: sono consigli pratici che vengono dalla mia esperienza nel campo della comunicazione e dei corsi di formazione per copywriter.

1. Chiarite a voi stessi quali sono i reali obiettivi che volete raggiungere: un titolo di studio? Crediti universitari? Conoscenze spendibili nel vostro business o nel vostro lavoro? Cultura personale? La risposta a questa prima domanda già può darvi indicazioni molto precise.
E’ fin troppo chiaro (estremizzo, ovviamente) che nessun corso online concentrato in poche lezioni vi potrà dare le stesse competenze di un corso universitario di tre anni; d’altra parte se siete appassionati, diciamo, di modellismo, un master di secondo livello in ingegneria navale forse è eccessivo sotto tutti i punti di vista.

2. Dove si concentrano le competenze che volete acquisire? Se nelle scuole o nelle università, informatevi sul curriculum accademico dei docenti: sono loro, piuttosto che la fama dell’Istituto o la sua posizione nella pagina della ricerca su google, a fare la reale differenza. Anche se state cercando esperti nel mondo del business o del coaching, informatevi bene e fate qualche verifica. Tanto per fare un esempio, mi è capitato di vedere un videocorso in cui l’istruttore insisteva sui suoi lunghi e continui rapporti con professionisti americani, ma la sua conoscenza di un inglese maccheronico – lasciava aperto più di un dubbio su come tra di loro potessero comunicare.

3. Quale budget siete disposti a spendere? Le offerte, come abbiamo detto, sono davvero molte, forse anche troppe. E’ inevitabile che, cercando cercando, si sia tentati di scegliere la proposta più economica per risparmiare, oppure quella più cara, secondo il teorema non sempre corretto, che il costo più alto sia anche garanzia di maggiore qualità. La virtù è nel mezzo, dicevano i latini: secondo me non sbagliavano.

4. Quanto tempo siete disposti a concedere alla vostra formazione? Considerate quanto il corso che volete fare sia compatibile con i vostri orari e la vostra vita: ad esempio, se lavorate tutto il giorno, escludendo i corsi a frequenza obbligatoria giornaliera, anche quelli serali potrebbero non adattarsi bene ai vostri ritmi. Dopo otto ore di lavoro l’attenzione cala inevitabilmente: perché sprecare così l’opportunità di prendere il 100% dal vostro corso?
Meglio allora uno o  più week end, sia pure intensivi.

5. Siete davvero pronti per un corso online o a distanza? Un corso online ha enormi vantaggi: non richiede spostamenti, è generalmente di libera frequenza, 24/7, è disponibile per un tempo sufficientemente lungo (quando addirittura non è scaricabile sul vostro computer). Ma se non siete più che costanti nel vostro impegno, se avete bisogno di un continuo confronto con il docente, se non sapete muovervi con disinvoltura all’interno del pannello di controllo di un software di e-learning, allora contate fino a dieci. E non iscrivetevi proprio.

 

Eliana Pavoncello
Copywriter e coach di corsi di copywriting e di scrittura persuasiva
scriviperme.com

Leave a Comment