Come vivere un trasloco in serenità

Da una recente indagine condotta dall’AIP, l’Associazione Italiana Psicologia, è emerso che il trasloco rientra tra le prime tre cause principali di stress. Quando ci apprestiamo a cambiare casa, che sia in un piccolo paese o in una grande città come ad esempio per i traslochi Roma, siamo assaliti da una serie di quesiti: fare da soli o affidarsi a una ditta specializzata?

In linea di massima la maniera migliore per affrontare un trasloco è quello di organizzarlo con il dovuto anticipo, così da diluire il carico di lavoro nei giorni del trasferimento, avendo inoltre la possibilità di scegliere con maggior attenzione la ditta sia in base al prezzo che in base ai servizi offerti.

Se si sceglie il trasloco fai da te bisogna procurarsi tutto il materiale necessario come scatoloni, nastro adesivo, pluriball, furgone e corde e coperte per imballare e trasferire i mobili. Se prenotato con un certo anticipo è possibile affittare un furgone ad un prezzo molto conveniente, mentre la parte più delicata resta lo smontaggio e rimontaggio dei mobili che non si vogliono lasciare nella vecchia abitazione.

Se invece ci si vuole affidare a una ditta specializzata la prima cosa da fare è di scegliere un’azienda seria in modo da evitare traslochi abusivi; nel caso si potrebbe incorrere in controlli da parte delle forze dell’ordine e anche in eventuali sanzioni. Se si vuole risparmiare bisogna ridurre al minimo i compiti da affidare alla ditta, rinunciando ad esempio all’imballaggio o allo smontaggio dei mobili cosa che è possibile anche fate da soli.

Nelle grandi città sono soprattutto le ditte specializzate nei traslochi collettivi che permettono di risparmiare molto in cambio di una certa flessibilità; è possibile con queste aziende arrivare a risparmiare anche il 30% se si aggregano nella stessa giornata i traslochi da effettuare in una stessa zona. In aggiunta è possibile risparmiare un ulteriore 15% se si evitano i traslochi nei periodi più “caldi” come giugno e luglio; è inoltre opportuno annotare con cura tutto ciò che si deve trasportare facendo poi approvare questo elenco dal responsabile della ditta in modo da evitare spiacevoli disguidi in fase di saldo.

Si consiglia sempre di effettuare un piccolo saldo anticipato e di assicurare gli oggetti più fragili e delicati.

Leave a Comment