Ad Arona la fine dell’estate coincide con il Festival delle Due Rocche: letteratura e teatro… sull’acqua!

Volete prolungare la magia delle vacanze estive? Allora la destinazione da impostare sul vostro navigatore è Arona, per il Festival delle Due Rocche: dal 6 al 9 settembre, il primo festival in Italia di teatro sull’acqua!

Il Festival delle Due Rocche nasce con l’intento di unire idealmente attraverso l’arte e la cultura le due rocche gemelle, quelle di Arona e Angera, separate dalle acque del lago.
Il mese di settembre si aprirà con la II Edizione del Festival delle Due Rocche, che si vuole proporre come il primo festival di letteratura e teatro sull’acqua. Primo vero esperimento in Italia, il Festival vuole fare dell’acqua un elemento di unione offrendo al pubblico un’esperienza unica: andare a teatro sull’acqua. Spettacoli ambientati sull’acqua e spostamenti da una rocca all’altra sul Lago per raggiungere tutti i luoghi che ospiteranno perfomance e spettacoli teatrali.

La direzione artistica è affidata alla scrittrice e drammaturga Dacia Maraini che con delicatezza e grande forza sostiene il Festival come espressione vitale di cultura. “Noi crediamo che la cultura sia necessaria al benessere di un paese, perché la cultura insegna a pensare e a capire, insegna ad unire le diversità nel rispetto della più distante identità. E crediamo che un festival internazionale di teatro e parola, che diventi scuola per i bambini e per adulti consapevoli, sia un luogo di incontri, di conoscenza, di approfondimento, di creazione, un luogo in cui imparare ad entrare nel futuro col piede leggero e sicuro”.

E con passo leggero e sicuro il Festival prenderà avvio con la partecipazione di autori di fama nazionale e internazionale come Simonetta Agnello Hornby, Cristina Comencini, Giancarlo De Cataldo, Emanuele Trevi, Corrado Augias, insieme per proclamare il valore della grande arte del teatro e della parola.

Parole e letture, incontri e tavole rotonde… tutte intorno all’acqua. Per la prima volta sarà il lago il vero palcoscenico sul quale si alterneranno spettacoli di teatro e musica. L’acqua intesa da sempre come elemento che divide, per la prima volta unirà, anzi ri-unirà le persone intorno a sé per dare vita a momenti di grandi e intense emozioni.

Un Festival per tutti, che saprà stupire per le coreografie e gli scenari…sull’acqua! Come lo spettacolo di Pamela Villoresi con il “Mio Coppi” o Boris Vecchio con la “Trilogia del Nulla”.
Il Festival si aprirà giovedì 6 settembre con lo spettacolo “TERESA LA LADRA” con Mariangela D’Abbraccio, testi di Dacia Maraini e musiche di Sergio Cammariere. E per tutti la possibilità di godere della compagnia degli autori Corrado Augias, Emanuele Trevi e Dacia Maraini durante l’apericena organizzato dallo chef stellato Fabio Barbaglini (www.fabiobarbaglini.com) venerdì 7 settembre dalle ore 20 a Villa Ponti di Arona.

II Festival delle due Rocche è promosso dalle associazioni Festival delle due Rocche e Amici della Rocca in collaborazione con il Teatro San Materno di Ascona, e il patrocinio di Regione Piemonte, Distretto Turistico dei Laghi, Provincia di Novara, Città di Arona, Città di Angera.

Per informazioni sul Festival delle due Rocche www.festivalduerocche.it.

Leave a Comment