I requisiti per iscriversi all’albo gestori ambientali

Quando si parla di albo nazionale gestori ambientali non facciamo altro che riferirci al successore del vecchio albo gestore rifiuti. La sede di questo albo è fissata presso le camere di commercio presenti in ogni singolo territorio.

Ma quali aziende fanno capo all’albo gestori ambientali?
Possiamo fare un elenco generico di tutte le categorie che sono tenute ad iscriversi all’albo e dunque tutte le aziende che si occupano raccolta e trasporto di rifiuti non pericolosi, che si occupano dell’intermediazione dei rifiuti, la gestione degli impianti di smaltimento, la bonifica di siti e via dicendo.
Per accedere all’iscrizione all’albo è però necessario presentare una serie di requisiti tra cui, il più importante, un’assicurazione!
Quando parliamo di assicurazione in questo caso ci riferiamo ad una fideiussione necessaria a risarcire lo stato in caso si verifichino danni di varia entità durante l’attività svolta da queste imprese.
Per ottenere questa è necessario affidarsi a delle aziende specializzate che offrano il tipo di assicurazione consona al settore e ai parametri richiesti dal Decreto legislativo.
In maniera particolare la fideiussione deve interessare i seguenti tipi di imprese: Trasporto dei rifiuti urbani e assimilati; Trasporto dei rifiuti speciali non pericolosi prodotti da terzi; Trasporto di rifiuti pericolosi; Esercizio delle attività di bonifica di siti, Esercizio delle attività di bonifica di beni e siti contenenti amianto.

Leave a Comment