Cortometraggio, mostra personale di Antonio Pedretti

Antonio Pedretti

 

Maccagno – Il Civico Museo di Maccagno prosegue con la mostra dedicata ad Antonio Pedretti, intitolata “Cortometraggio”, la programmazione dedicata a singole personalità autorevoli nel panorama artistico odierno.

Si rinnova e si ribadisce, dopo la mostra dedicata al pittore Max Marra, l’indirizzo monografico rivolto a figure preminenti nella contemporaneità in Lombardia, progetto che ha condotto in precedenza allo svolgimento di esposizioni personali dedicate a Longaretti, Schiavocampo, Brusamolino, Ossola ed altre iniziative ancora precedenti. L’attenzione ora si rivolge ad Antonio Pedretti, già presente al Museo in mostra personale nel 2006.

La sua poetica, benché strettamente ancorata alla più luminosa tradizione italiana, assume il significato di specchio dell’attualità e diviene strumento utile per accostarsi all’arte del nostro tempo, per facilitare la confidenza di frequentazione e comprendere come l’epoca contemporanea sia contrassegnata dagli elementi soggettivi in luogo della descrizione narrativa o simbolica che ha caratterizzato il corso dei secoli. Nella visione della natura proposta da Antonio Pedretti risuonano memoria ed evocazione, realtà e proiezione poetica, definizione e vaghezza di comune appartenenza. Il luogo non ha nome eppure è vero come il ricordo del sogno o la pagina dell’immaginario. I caratteri della natura divengono spazio dell’animo e in quella immagine agisce la libertà interpretativa dell’osservatore.Una selezione di circa trenta opere, appartenenti agli anni recenti, compone questa mostra delineando un “cortometraggio” mirato alla natura del luogo inteso quale valore paesaggistico e intensità poetica delle radici, natura del sentimento e natura dell’esistenza

La mostra si svolge con Patrocinio del Comune di Maccagno e della Provincia di Varese; a cura di Claudio Rizzi e con coordinamento di Ad Acta, il catalogo, edito da Publi Paolini, illustra l’artista in termini biografici e antologici con una ricca documentazione della letteratura a lui dedicata e un esauriente comparto iconografico che testimonia il percorso professionale dalla prima maturità ad oggi, ulteriore “cortometraggio” ovvero documentario di grande sintesi e forte contenuto.

info: tel. 0332/561202 fax: 0332/562507
web: www.museoparisivalle.it e-mail: info@museoparisivalle.it

Leave a Comment