AL PARCO DELLA LANTERNA LA RASSEGNA TEATRALE LUCI SUI FORTI IDEATA DA GIOVANNA VITAGLIANO

DA MERCOLEDÌ 4 A DOMENICA 15 LUGLIO 2012, AL PARCO DELLA LANTERNA, CON INIZIO ALLE ORE 21, SI SVOLGE L’EDIZIONE 2012 DELLA RASSEGNA “LUCI SUI FORTI”, IDEATA DA GIOVANNA VITAGLIANO

Da Mercoledì 4 a Domenica 15 Luglio 2012, presso il Parco della Lanterna di Genova, con inizio tutte le sere alle ore 21, si svolge l’edizione 2012 di “Luci sui Forti”, la storica rassegna teatrale ideata e coordinata da Giovanna Vitagliano Dubois, che ne cura come sempre la direzione artistica. Per undici serate, con inizio alle ore 21, andranno in scena gli spettacoli messi a punto dalla compagnia Gli Amici di Jachy, dal Gruppo teatrale Itis-Giorgi e dalla compagnia La Pozzanghera, storici partner di “Luci sui Forti”. Confermata, come nell’edizione 2011, la location: «Anche quest’anno – afferma Giovanna Vitagliano Dubois – abbiamo puntato al rinnovamento, scendendo… a valle. Non più Forte Sperone, storica sede di tante nostre edizioni di successo, ma il Parco della Lanterna, un magnifico posto a due passi dal mare e proprio sotto al simbolo della nostra città. Il faro della Lanterna diventa così la nostra “luce”, che speriamo sia foriera di altrettanti successi». “Luci sui Forti” gode del patrocinio di Provincia di Genova, Assessorato allo Sport e al Tempo Libero della Regione Liguria e Comune di Genova. La rassegna è realizzata in collaborazione con Fondazione Muvita e Banca Carige. Tra i sostenitori: L’Ecole – Laboratorio di Danza, Radio Babboleo, Tuttolegno di Badano, Castello, Azienda Litografica Genovese ed Etigraph. L’ingresso per ogni serata è di dieci euro intero, otto euro ridotto. I bambini entrano gratuitamente. Il 9 Luglio l’ingresso sarà invece a offerta libera. La Lanterna di Genova si raggiunge esclusivamente a piedi, attraverso la suggestiva e agevole passeggiata della Lanterna. Si può parcheggiare l’auto nell’ampio parcheggio della Sala Chiamata del Porto. All’interno dell’area, è previsto un punto di mini ristoro. Per tutte le informazioni, è possibile telefonare al numero 338 3223548, oppure visitare i siti Internet delle compagnie, www.amicidijachy.it e www.lapozzanghera.it.

Il calendario prevede: da Mercoledì 4 a Domenica 8 Luglio 2012, con inizio sempre alle ore 21: “Era già l’ora che volge il disio ai naviganti e intenerisce il core – Storie di mare e dei suoi frequentatori”, a cura della compagnia Gli Amici di Jachy. Lunedì 9 Luglio 2012: “Mugugno Libero”, a cura del Gruppo teatrale Itis – Giorgi, con la regia di Gianni Masella e, a seguire, “Momenti di danza”. Da Mercoledì 11 a Domenica 15 Luglio: “Peter Pan – Ti porto con me”, a cura della compagnia La Pozzanghera, con la regia di Lidia Giannuzzi.

GLI SPETTACOLI

Era già l’ora che volge il disio ai naviganti e intenerisce il core – Storie di mare e dei suoi frequentatori”. Lo spettacolo itinerante è prodotto dalla compagnia Gli Amici di Jachy. Il progetto di questa messinscena si sviluppa come un viaggio tra le mille potenti suggestioni che le storie di mare sanno evocare in chi le ascolta. Il regista Paolo Pignero aveva da molto tempo in programma di allestire uno spettacolo su questo affascinante argomento; la possibilità di avere a disposizione una locazione così straordinaria quale è la Lanterna, ha fornito una splendida occasione per realizzarlo. Questo luogo, così ricco di storia ed emblema della nostra città, sarà il posto ideale per accogliere uno spettacolo itinerante che dà la possibilità agli attori di stare a stretto contatto con il pubblico e trasmettergli in tal modo tutte le emozioni dei testi rappresentati. Sono stati scelti brani tratti dalla letteratura, dalla narrativa, dalla drammaturgia, selezionando storie di uomini e donne, di navigazione, di viaggi ed emigrazione, ambientate nel nostro territorio, come “La bocca del lupo” di Remigio Zena, o “Novecento” di Alessandro Baricco, oppure suggestioni di terre lontane e quasi leggendarie come “Capo Horn” di Francisco Coloane e di molti altri. Il pubblico “viaggerà” attraverso un percorso che lo condurrà a incontrare personaggi che vivono o hanno vissuto il loro rapporto con il mare in maniera mai convenzionale e molto differente: il mare come fonte di lavoro, come punto di partenza per una nuova vita e per nuove esperienze, come elemento dove emergono l’avventura, il pericolo, la paura e il coraggio.

Mugugno libero”, spettacolo a cura del Gruppo teatrale Itis – Giorgi di Genova. In scena le storie e le contraddizioni di una città che da sempre vive fra arrivi e partenze, fra passato e futuro. Crocevia di civiltà, miserie, speranze, che qui hanno trovato un angolo dove sostare, per qualche ora di riposo e di attesa o per tutta la vita. Una mobilità “congelata” in quella che i suoi abitanti vivono come una scomoda fissità, dalla quale fuggire, per poi ritrovarsi con il pensiero sempre su quelle spiagge, quei belvedere, i moli di quel porto che hanno lasciato più di quanto ci si aspettasse. Una Lanterna “stanca” sarà testimone involontaria di cambiamenti apparentemente impercettibili, raccontati attraverso la quotidianità di chi vive sospeso nell’atmosfera salata della città di mare, quel sale che non fa altro che rendere i sogni dei ragazzi “più saporiti”.

Peter Pan – Ti porto con me”, a cura della compagnia La Pozzanghera, con la regia di Lidia Giannuzzi. Aiuto regia di Domenico Baldini. Peter Pan sta vivendo la storia che tutti conosciamo: cercando la sua ombra fa amicizia con Wendy e i suoi fratellini, insegna loro a volare, li porta all’isola che non c’è, gioca con i bimbi sperduti, combatte con Uncino ed i suoi Pirati, salva la principessa indiana Giglio Tigrato, è tradito da Campanellino e soprattutto non vuole crescere. Ma accade qualcosa di strano perché alcuni personaggi non ci sono più e la storia non si svolge a Londra ma a Genova e l’Isola che non c’è altro non è che la Lanterna. Wendy, Campanellino, Zufolo, Macchia e gli altri sono cresciuti e non vogliono più stare nella storia di Peter, vogliono realizzare i loro sogni: visitare l’acquario, mangiare la focaccia, partire dal porto di Genova, navigare su Internet, etc. Ma sono legati a Peter, solo lui può liberarli dalla sua storia decidendo di crescere finalmente. Uno spettacolo itinerante per chi deve crescere, per chi è già cresciuto, per chi non vuol crescere ma anche per chi crescerebbe volentieri.

INFORMAZIONI

Giovanna Vitagliano Dubois

Via Montezovetto 22

Tel. 010 315401

Cell. 338 3223548

E-mail: danza@ecolegenova.org

Leave a Comment