In Puglia il primo gruppo di viaggio. «Sarà l’occasione per avvicinare i turisti-consumatori ai produttori».

La Rete Gas (Gruppi di Acquisto Solidale) della Puglia sceglie gli agriturismi di Cassano per i suoi viaggi.
Un Gas è un gruppo d’acquisto formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro. Un gruppo d’acquisto si definisce solidale perché decide di utilizzare il concetto di solidarieta’ come criterio guida nella scelta dei prodotti.
Solidarieta’ che parte dai membri del gruppo e si estende ai produttori, spesso piccoli, che forniscono i prodotti, soprattutto a quelli che svolgono la loro attività nel rispetto dell’ambiente.
Tra i beni acquistati ci sono anche i viaggi. Ecco il comunicato della Rete che annuncia l’iniziativa in collaborazione con il Consorzio turistico di Cassano:
«Al via il prossimo mese di Luglio, i primi gruppi di viaggio in collaborazione con oltre 50 strutture agrituristiche dislocate in tutte le sei provincie pugliesi.
Obiettivo è fare conoscere ai consumatori la vita di una masseria e i suoi territori circostanti, con visite guidate accompagnate da una eccellente enogastronomia. Per tutta l’estate e parte dell’autunno sarà possibile conoscere le aziende, entrando nei campi coltivati, nei vigneti e negli allevamenti con relative degustazioni di prodotti caratterizzanti le stesse.
Come funzionano i viaggi di gruppo con Rete GAS Puglia
La Rete GAS Puglia organizza viaggi con estrema cura e passione per i gasisti di tutta Italia nei più bei posti della Puglia . Verranno creati itinerari che oltre ai luoghi più famosi includeranno anche mete autentiche, luoghi al di fuori del turismo di massa. Ci si affiderà a guide locali competenti appassionate della propria terra e del proprio lavoro. Inoltre si crede sia più giusto e opportuno favorire l’economia locale piuttosto che farsi fagocitare dalle multinazionali. E quindi si eviteranno gli alberghi internazionali preferendo strutture locali che abbiano storia ed anima. Si cercherà, insomma, di far conoscere la Puglia nel modo più autentico e responsabile possibile.
E’ bene sottolineare che non si viaggerà con i paraocchi, ma gli accompagnatori addetti saranno ben lieti di far fronte alle richieste degli ospiti, anche, con soste fuori programma facendo vivere luoghi ed eventi che suscitino la curiosità dei viaggiatori.
Così il Responsabile di Rete GAS Puglia Michele Uva commenta: «Con un migliaio di ettari e 180 aziende tra agriturismi e produttori e oltre 70 Gruppi di Acquisto, La Rete GAS Puglia è un grande laboratorio in continua evoluzione che lavora incessantemente e in maniera frenetica nel diffondere la cultura dei Gruppi di Acquisto facilitandone la costituzione nel territorio pugliese e facendo da megafono ad altri gruppi di acquisto di tutta Italia che vogliono avvicinarsi ai produttori pugliesi».
Chi può aderire
I viaggi di gruppo di Rete GAS Puglia sono viaggi culturali attraverso le specificità tipiche locali, avventurosi ma soprattutto divertenti, adatti ai viaggiatori più arditi ed anche più timidi: insomma a viaggiatori di tutte le età, provenienti da tutte le regioni italiane che amano conoscere persone nuove e condividere le proprie idee ambientaliste ed eco-sostenibili. Già dopo poche ore di aereo compagni di viaggio appena conosciuti sembreranno amici di vecchia data. Questo è lo spirito!
Si parte alla grande: il 7/8 Luglio” Rete GAS Puglia” in collaborazione con il Consorzio “Le Roverelle” (sito in Cassano delle Murge- Bari) organizzeranno “Fine settimana in masseria” dove nelle aziende visitate dai consumatori si mostrerà come nascono e si trasformano i prodotti tipici delle stesse che successivamente saranno degustati.
La dott.ssa Pina Cotroneo responsabile marketing del consorzio “Roverelle” presenta così l’iniziativa : «Il Consorzio “Le Roverelle” nasce dalla volontà di 6 imprenditori agricoli di promuovere la propria terra sita nel cuore della Murgia Pugliese, a circa 28 km. da Bari.
Il Consorzio è composto da cinque aziende agrituristiche immerse in centinaia di ettari di boschi di querce più un B&B sito in Cassano delle Murge che praticano e promuovono l’agricoltura e gli allevamenti in maniera biologica, la produzione casearia, una cucina tradizionale tipica ed altre attività ludico – sportive – naturalistiche, ognuna con la propria specificità; è infatti possibile effettuare percorsi enogastronomici, naturalistici e culturali sia all’interno delle aziende ospitanti che all’esterno.
Data la posizione centrale nell‘ambito della Regione Puglia è possibile, partendo dall’area del consorzio, raggiungere mete di interesse storico,architettonico,paesaggistico ed archeologico.
Il comprensorio del consorzio si trova a Cassano delle Murge a ridosso del Parco dell’Alta Murgia, suggestivo luogo in cui si alternano colline, cavità carsiche, doline, lame naturali, pascoli spontanei in cui si trovano habitat incontaminati che permettono la presenza di quercete, di orchidee e di essenze autoctone fondamentali per una multiforme biodiversità. Quanto appena descritto è un territorio tutto da scoprire e vivere, godendo della calda ospitalità del Consorzio “Le Roverelle”».
Durante gli spostamenti, effettuati con i mezzi a disposizione del Consorzio, gli ospiti saranno accompagnati dal Sig.Pasquale Chimienti titolare del B & B Shangrilà che farà da guida.
Il costo del fine settimana 7/8 Luglio, con formula di pensione completa più pranzo domenicale (bevande incluse ai pasti) a persona sarà di euro 110,00. Sarà possibile partecipare alla sola giornata della domenica comprensiva di pranzo (bevande incluse) ad un costo di euro 25,00.
Tutti i pasti saranno preparati con prodotti biologici provenienti dalle aziende del Consorzio Le Roverelle.
I partecipanti potranno prendere direttamente contatto con i produttori agricoli per accordarsi per l’acquisto dei prodotti biologici (latte, formaggi, vino, verdura, conserve, frutta).

Leave a Comment